In questi giorni di fine settembre molte Consulte Giovanili Comunali della nostra Sicilia sono state impegnate in sit-in presso luoghi istituzionali o aree colpite dagli incendi nel corso di questa estate. L’iniziativa, promossa dai consiglieri palermitani della Consulta Regionale, è stata accolta anche nella Provincia di Trapani, nella quale è stato scelto come luogo del sit-in la Riserva Naturale Orientata dello Zingaro, che com’è noto quest’estate ha subito inestimabili danni ambientali dovuti a un devastante incendio. “#StopIncendi. Difendiamo la nostra terra”, questo lo slogan che ha accomunato in tutta l’Isola la volontà di molti giovani di reagire alla devastazione dell’ambiente e insieme del loro futuro. «Il sit-in ha avuto una funzione prevalentemente simbolica – spiegano i ragazzi della consulta giovanile di Alcamo -. È stato un modo per far capire che i giovani hanno a cuore il territorio e la sua integrità». La consulta giovanile di Alcamo, in accordo con quella di Palermo, sottoscriverà una lettera che sarà indirizzata alle istituzioni per chiedere che la salvaguardia e la tutela del territorio dal punto di vista ambientale, con specifico riferimento al fenomeno degli incendi, venga messa al primo posto nell’agenda politica dei governanti. «L’ambiente è di tutti, è il luogo nel quale abitiamo, ed è parte della nostra vita. Un danno all’ambiente è un danno fatto a noi stessi» afferma Emanuele Cusumano consigliere regionale e membro della Consulta Giovanile alcamese.