La scuola è ripartita anche alla Nunzio Nasi di Trapani, con grande attenzione alle misure di sicurezza e contenimento della diffusione del Covid-19.

Ingressi scaglionati, varchi di accesso alla scuola differenziati, spazi e gli arredi distribuiti per assicurare le misure di sicurezza, segnaletica orizzontale e verticale, campagne di sensibilizzazione per alunni e famiglie, attività di informazione e formazione per tutto il personale, locali igienizzati e sanificati, messa a disposizione di tutti di mascherine, gel igienizzante, sapone per le mani, dispenser carta monouso; una scuola con qualche regola in più dove nulla è lasciato al caso.

Le famiglie hanno manifestato ampio consenso per come la scuola ha organizzato il rientro a scuola ai tempi del Covid-19.

La Dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo N. Nasi, Dott.ssa Aurelia Bonura nel suo messaggio augurale alla comunità scolastica ha sottolineato : “ Insieme a coloro che al mio fianco si sono spesi per la nostra scuola, e che ringrazio di cuore, abbiamo predisposto tutte le misure necessaria al contenimento della diffusione del Covid-19. Abbiamo fatto il possibile ma perché tutto vada per il meglio abbiamo bisogno della collaborazione di ciascuno. E’ fondamentale che ognuno di noi rispetti le regole necessarie al bene di tutti. Appartenere alla comunità scolastica, significa affrontare tutto quotidianamente. Non è facile ma è possibile se animati da uno dei motori più potenti: l’Amore e se sostenuti da una delle più forti motivazioni: la consapevolezza di essere parti indispensabili, ciascuno con il proprio ruolo, di uno dei progetti più importanti per la società: la Costruzione del futuro dei bambini e dei ragazzi che ci vengono affidati.”

E’ possibile quindi coniugare il diritto alla salute e alla sicurezza con quello all’istruzione e le scuole ci stanno riuscendo per quanto di loro competenza .

“La Scuola può ed è capace di fare cose Grandi, a continuato la dott.ssa Bonura. Ciascuno ha un ruolo importante è insostituibile… Inizio dal personale ATA senza i quali questo ricco ingranaggio non potrebbe avviarsi ogni mattina e ogni anno, né potrebbe funzionare. Proseguo rivolgendo il mio pensiero ai docenti che svolgono uno dei lavori più importanti, impegnativi e delicati, anteponendo la passione e la motivazione a tante legittime esigenze personali. Particolare riconoscimento esprimo ai genitori dei nostri splendidi alunni che sostengono il nostro lavoro condividendo scelte e motivazioni. Un affettuoso saluto e un “in bocca al lupo” va ai nostri ragazzi e bambini… siete la nostra gioia ; il nostro impegno, i nostri sacrifici sono largamente ripagati da voi che riuscite a commuoverci e a meravigliarci quando mettete in campo competenze , creatività, voglia di fare e saper fare , voglia di essere e saper essere. È per voi che si affrontano le sfide e si sostengono le fatiche ed è in particolare a voi che va l’augurio di un buono e fruttuoso anno scolastico …ce la faremo! vi voglio bene!”