Home Attualità Giacalone chiarisce sulla condanna ricevuta su D’Alì

Giacalone chiarisce sulla condanna ricevuta su D’Alì

Il giornalista ci scrive per il risarcimento all’ex senatore.

Dopo la nostra pubblicazione sul pronunciamento del Tribunale di Roma che ha visto soccombere il giornalista trapanese assieme ai colleghi Amurri e Padellaro, Rino Giacalone ci scrive per alcune precisazioni. Come sempre, riceviamo e diamo notizia.

“È vero che sono stato condannato, in sede civile, assieme all’editoriale Il Fatto e ai colleghi Antonio Padellaro e Sandra Amurri, dopo una citazione presentata dal senatore Antonio D’Alì, contro un articolo del 2010 comparso su Il Fatto Quotidiano, relativo alla cronaca dell’operazione antimafia denominata Golem. Ma si evidenzia che la sentenza di appello, civile, pronunciata dal Tribunale di Roma, a luglio scorso ha ritenuto non corretta la valutazione dei giudici di primo grado che a fronte di una richiesta risarcitoria l’avevano respinta evidenziando la mancata prova del danno. I puntigliosi giudici civili di appello si sono aggrappati a una frase mal interpretata dalla collega Amurri. “Da lì”, da quel luogo, si è trasformata in “D’Alì”, il cognome del senatore. I giudici di primo grado non avevano avuto difficoltà a riconoscere l’errore di scrittura. Peraltro. Semmai fosse stata vera quella intercettazione, ovviamente sarebbe stata l’apertura dell’articolo in questione. Ben altra sarebbe stata la evidenza giornalistica. Aggiungo: gli articoli a mia firma comparsi nel giugno 2010 sullo stesso argomento (arresti operazione antimafia Golem) sul quotidiano La Sicilia e altre testate on line, contengono la trascrizione nel modo corretto in cui compare nella misura cautelare riguardante uno degli intercettati. Sulla vicenda fui sentito dall’Ordine dei Giornalisti di Sicilia dopo l’esposto del senatore D’Alì e il procedimento disciplinare avviato mi fu archiviato”.

Tralasciamo i passaggi volutamente polemici della nota che rimandano ad una presunta informazione, da parte nostra, ad orologeria perché strumentalmente provocatori, non rendendo in alcun modo maggiormente esaustive le legittime precisazioni che ha voluto rendere ai lettori di Telesud e delle quali abbiamo dato, ancora una volta, giusta notizia.

Ultime notizie in diretta

In onda oggi su Telesud

Alle 20.30 e a 00.30 trasmetteremo l'incontro di basket di serie A2 Old...

Erice, la sezione primavera intitolata a Laura Bassi

Questa mattina, in occasione dell’otto marzo, nell’asilo comunale di via Cosenza si è...

L’ANPI Trapani ricorda Carla Nespolo e Lidia Menapace

Non doveva essere questo il nostro 8 marzo, speravamo che la pandemia potesse...

Coronavirus. La situazione a Trapani e provincia: 496 casi accertati, 83 persone guarite

di Fabio Pace Scende a 496 il numero degli accertati...

Il sogno è realtà

di Federico Tarantino Vittoria esterna per il Dattilo che ha...

Granata vincenti

Ieri pomeriggio la Pallacanestro Trapani ha vinto il derby siciliano contro l’Orlandina Basket...

Covid-19, intensificati controlli al centro storico

Lo ha stabilito il sindaco Verranno intensificati, nel centro storico...

L’8 marzo per le Poste Italiane di Trapani con il restyling del prospetto del palazzo storico

Il prospetto principale del palazzo storico di Trapani sede degli uffici di Poste...

Spaccio di stupefacenti, due arresti

In manette due trapanesi Un via vai continuo da un’abitazione...

Altre Notizie di Oggi

Daspo Willy per due fratelli violenti

Hanno aggredito alcuni passanti a Mazara del Vallo. A Mazara del Vallo  il Questore di Trapani ha disposto l’applicazione...

L’impegno dell’Arma per l’8 Marzo

Anche il comando provinciale dei carabinieri di Trapani vuole ricordare il suo impegno al fianco delle donne. L’Arma, sempre...

Rientra clandestinamente in Italia: arrestato dalla Polizia

Protagonista della vicenda, un tunisino sbarcato a Pantelleria Era stato espulso dal territorio nazionale ed aveva tentato di rientrare...

Mazara del Vallo. Sequestrate una discarica abusiva e due impianti di demolizione auto

Individuata dall'alto dal Nucleo Elicotteri Carabinieri di Palermo, una discarica abusiva nel territorio di Mazara del Vallo è stata sequestrata dai Carabinieri...

Arrestato dai carabinieri di Marsala con mezzo chilo di marijuana in casa

I Carabinieri della Stazione di Ciavolo, nella tarda serata di ieri, hanno arrestato un ragazzo di 28 anni, marsalese, con l’accusa di...

Sequestro da 450mila euro per una azienda castelvetranese, evase tasse su 6milioni e 500 mila euro di ricavi

Un’evasione milionaria sui ricavi, accertata dalla Guardia di Finanza, ha portato le fiamme gialle del Comando Provinciale di Palermo al sequestro preventivo...
Trapani
nubi sparse
15.1 ° C
18 °
12.8 °
63 %
7.7kmh
40 %
Lun
15 °
Mar
14 °
Mer
14 °
Gio
14 °
Ven
14 °