Hanno provato a fermarlo ad un posto di controllo ma è fuggito all’alt dei carabinieri. Un uomo di 31 anni, Gioacchino Giuseppe Ragaccio, residente a Roma ma, di fatto, senza fissa dimora, e con precedenti di polizia, è stato arrestato dall’equipaggio di una pattuglia della Sezione Radiomobile della Compagnia di Marsala, nel corso di un servizio di controllo del territorio. Ragaccio, nonostante l’intimazione a fermarsi per un normale controllo di circolazione stradale, ha accelerato con la sua autovettura e si è allontanato ad alta velocità mettendo in pericolo l’incolumità di automobilisti e passanti e degli stessi Carabinieri. Poco dopo l’improbabile fuga Ragaccio ha perso il controllo della autovettura ed è andato a sbattere contro una cabina dell’Enel, per poi proseguire la propria fuga a piedi. Raggiunto dai militari è stato fermato e condotto negli Uffici della Compagnia dove sono stati svolti degli accertamenti che hanno permesso di appurare che l’auto sulla quale viaggiava non aveva l’assicurazione e che era privo della patente di guida. L’uomo, inoltre, si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti sulla assunzione di droga. Processato con rito diretto il giudice ha convalidato l’arresto e contestualmente ha sottoposto Ragaccio all’obbligo di dimora a Roma, comune di residenza, e all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria per tre volte a settimana.