Inaugurata al Museo “Agostino Pepoli” la mostra “La Città Aurea. Urbanistica e Architettura a Trapani negli anni Trenta”.

L’esposizione, curata dalla Soprintendenza ai beni culturali di Trapani in collaborazione con il Museo “Pepoli” si articola in cinque diverse sezioni, ovvero edilizia pubblica e privata, opere infrastrutturali, architettura militare e borghi rurali, presentando uno spaccato della Trapani degli anni Trenta, documentandone, attraverso fotografie, cartoline e planimetrie, la produzione architettonica e le scelte urbanistiche. L’allestimento della mostra, che si potrà visitare fino al 17 novembre nel rispetto delle disposizioni anticovid, è stato curato da Riccardo Guazzelli, che fino a pochi giorni addietro ha guidato la Soprintendenza di Trapani, e dal direttore del Museo Pepoli Roberto Garufi.

Nell’ambio della mostra, in esposizione ci sono anche, andando a creare un po’ di atmosfera degli anni Trenta, le auto e le moto d’epoca concesse dai soci del Club Sartarelli. La cerimonia di inaugurazione iniziale si è aperta con l’intervento della nuova soprintendente Mimma Fontana e dei due curatori Roberto Garufi e Riccardo Guazzelli. Presente per l’occasione a Trapani l’assessore regionale ai beni culturali Alberto Samonà.

GUARDA IL SERVIZIO CON LE INTERVISTE