La ricerca di un perito chimico dell’Irvo di Marsala, Mario Ragusa.

Produrre metano sintetico sfruttando la Co2 (anidride carbonica) sprigionata dalla fermentazione del vino. E’ questo il risultato al quale è approdato, dopo anni di ricerca, un enologo-perito chimico della sede Irvo (Istituto regionale del Vino e dell’Olio) di Marsala, Mario Ragusa. E domani, dalle 11 alle 11.30, con diretta Skype e chat su internet, l’esperimento sarà effettuato dal dipartimento di Ingegneria ambientale dell’Università di Perugia.
“L’innovazione – spiega Ragusa – sarà il cardine di questo cambiamento economico e strutturale: per ripensare i nostri modi di produzione e consumo e per trasformare i rifiuti in prodotti ad alto valore aggiunto, avremo bisogno di tecnologie, processi, servizi e modelli imprenditoriali nuovi che plasmeranno il futuro della nostra economia e della nostra società”.
 Dei risultati ottenuti in laboratorio, Mario Ragusa ha parlato, anche a Bruxelles, dov’è stato invitato, al Comitato economico e sociale europeo. Qualche anno fa, gli ha dedicato spazio anche la rubrica scientifica di Rai3 “Leonardo”. (ANSA).