Anche il Paese guidato da Angela Merkel è fra i più colpiti dall’emergenza pandemica planetaria. Con un aumento di circa 1000 contagi al giorno, soprattutto nel Nord Reno-Westfalia, è in lockdown parziale, anch’esso, come l’Italia. Il Governo, per invitare i cittadini a stare a casa il più possibile ed evitare assembramenti, ha prodotto uno spot che racconta da un futuro imprecisato – tramite un anziano signore – come quella generazione ha resistito a ciò che sembra, a primo acchito, una vera e propria guerra; con la mente che corre alla seconda guerra mondiale. Il tema musicale, decisamente emozionale, che accompagna il racconto del testimone oculare di quei tempi lontani, a un certo punto lascia spazio al silenzio e alla rivelazione: nell’inverno del 2020 gli eroi, che salvarono il Paese, lo fecero…,restando semplicemente a casa, stravaccati sul divano, guardando la tv e mangiando cibo spazzatura! Uno storyboard oggettivamente intelligente che ci riporterebbe con i piedi per terra facendoci comprendere quanto, in teoria, basti davvero poco per battere la pandemia che ormai da mesi affligge l’Europa ed il mondo intero. I commenti social, tuttavia, non hanno mancato di sottolineare quanta differenza ci sia stata fra “i ristori” del Governo Conte e quello della Merkel; basti pensare alle 600 euro per gli autonomi (e nemmeno tutti) contro le diverse migliaia di euro garantiti in quei mesi agli omologhi tedeschi. Facile restare bivaccati a casa con queste cifre, spot o non spot. Ma tant’è.

GUARDA IL VIDEO