L’amore per la musica e per la propria terra. Un viaggio intorno al mondo, con la Sicilia sempre nel cuore, e la voglia di raccontare l’orgoglio delle proprie origini, quel bisogno infinito di veicolare identità e fiducia in un senso di riscatto necessario per emanciparsi da un cliché che non ha mai saputo dire la verità. Lidia Schillaci,
cantante castellammarese, ha vinto ieri sera il Torneo dei Campioni di “Tale e Quale show”, la seguitissima trasmissione condotta da Carlo Conti in prima serata su Rai1
con un’impeccabile esibizione in cui ha meravigliosamente interpretato la grande Mina. I complimenti e l’affetto, le sono subito arrivati dal nutritissimo mondo dei suoi fan, e dal sindaco di Castellammare del Golfo, Nicolò Rizzo, a nome della città. Lidia ha incantato tutti con le sue performance da protagonista del programma Rai dove, lo scorso anno, si era già classificata al secondo posto con altre magistrali interpretazioni di grandi artisti della musica italiana. Già campionessa della semifinale dove ha indossato i panni di Beyoncé interpretando “Listen”, Lidia Schillaci nella finale di ieri sera su Rai1 ha incantato i giudici (Loretta Goggi, Vincenzo Salemme, Giorgio Panariello e Alessandro Siani) con l’esibizione nelle vesti della regina della canzone italiana, Mina, cantando “Io e te da soli”, firmata Mogol-Battisti. “GRAZIE! Questa è la cosa che mi sento di dire più di tutte, questa parola magica che fa sì che l’amore che dai nel dirla ti torna indietro mille volte tanto se lo dici con il cuore. Questa mia vita fatta di cadute, sconfitte, sacrifici, porte chiuse in faccia, oggi con questa vittoria mi ripaga di un bel pezzo di strada fatto solo con l’amore che ho per questo lavoro, che mi ha sempre spinta a non mollare… Una vittoria che arriva come un grande riconoscimento che mi dà la carica emotiva per continuare a CREDERCI – dice Lidia – . Sento che davanti a me una strada si è aperta e mi auguro sarà LUMINOSA…
GRAZIE, con il cuore, GRAZIE!! Perché cantare è tutto quello che ho e non voglio smettere”. Lidia Schillaci, a 36 anni ha pagine di una vita già infinita da rivelare. Lidia studia musica da sempre, da quando era molto piccola: jazz, lirica, pop, canto. Poi per otto anni è stata in giro per il mondo con una straordinaria esperienza da palco assieme ad Eros Ramazzotti, di cui è stata corista (“Non smetterò mai di ringraziarlo”), ha partecipato al reality show ‘Operazione Trionfo’ condotto da Miguel Bosè e si è arricchita con tante avventure artistiche che, però, non l’hanno mai allontanata dalla Sicilia. «La mia è stata una gavetta articolata e importante – dice – e Milano, dove vivo da otto anni, è la mia seconda casa; una città che mi ha offerto le migliori opportunità e per cui adesso sto soffrendo tanto, per quello che ha subito e sta subendo a causa del Covid, ma la Sicilia resta al primo posto e non mi stancherò di dire che noi siciliani dobbiamo credere di più in noi stessi, dobbiamo avere l’orgoglio di cosa siamo e sappiamo fare, dobbiamo essere capaci di rinnovare la nostra terra, trasmettere un messaggio di bellezza e speranza…». Questo è un momento molto difficile per gli artisti, perché a queste condizioni è impensabile lavorare, “ma so che ce la faremo – aggiunge Lidia – e quando ho bisogno di energia penso al concerto live di quest’estate a Castellammare del Golfo, la mia città. Era il 20 agosto, c’erano con me musicisti straordinari, il pubblico era ordinato e distanziato. Abbiamo sognato insieme”. La musica può salvare i sogni. Anche la musica è una speranza.

J.C.