Si insedierà a giorni quale nuovo presidente dell’appena costituito nuovo Consiglio di Amministrazione della “Trapani Servizi spa”, società partecipata dal Comune di Trapani alla quale è demandato il compito di gestire il ciclo dei rifiuti e, soprattutto, l’impianto di riciclaggio dello stesso Comune. Mino Spezia, ex sindaco di Valderice e da ieri anche ex segretario comunale del PD valdericino, avrà il compito di reggere il timone del CdA della Trapani Servizi spa. A coadiuvarlo ci saranno il commercialista Roberto Fede e Marilena Ciotta (nomina politica su indicazione del gruppo consiliare Amo Trapani che fa capo all’assessore Peppe La Porta).

Le tre domande della domenica, oggi, sono poste proprio a Mino Spezia. A partire dalle dimissioni da segretario comunale del PD di Valderice.

E’ stata certamente un’esperienza breve ma che ha segnato un nuovo inizio. Nei mesi scorsi è stata avviata un’analisi delle questioni più importanti che riguardano il territorio, sono in cantiere alcune iniziative che saranno portate avanti dal gruppo dirigente composto da donne ed uomini, ragazze e ragazzi della nuova generazione, responsabili e competenti. Sono convinto che faranno un ottimo lavoro“.

Pronto per la presidenza della Trapani Servizi. Sicuro di sapere a che cosa va incontro?
Intanto ringrazio il Sindaco di Trapani, Giacomo Tranchida, per la fiducia manifestata nei miei confronti con il conferimento dell’incarico. Sono consapevole di assumere un ruolo particolarmente impegnativo e metterò a disposizione della Società la mia pregressa esperienza nel settore. Da sindaco e presidente della SRR TP NORD mi sono occupato, in presa diretta, delle questioni che saranno al centro del lavoro alla Tp Servizi. Ritengo di poter mettere a frutto la mia esperienza unendola ad una forte e consapevole innovazione per valorizzare le potenzialità della società che deve essere sempre di più riferimento del territorio ed eccellenza di settore in Sicilia. Sono fiducioso di poter fare un buon lavoro insieme agli altri componenti del CdA“.

Un momento difficile, questo, a causa della pandemia. Un commento.

E’ davvero un momento difficile caratterizzato da sofferenze, sacrifici, rinunce e restrizioni alla vita normale. Ci attendono altri mesi difficili, ma sono sicuro che ce la faremo. E’ necessario però l’impegno di tutti nel rispettare le prescrizioni che ci vengono impartite dalle Autorità competenti ed è , altresì, fondamentale destinare risorse a sostegno dell’economia per uscire al più presto dalla crisi che stiamo vivendo e potenziare il sistema sanitario. E’ una ricetta semplice che va applicata, a mio avviso, con determinazione e rapidità“.