di Mario Torrente

L’iniziativa è stata organizzata nell’ambito della Giornata nazionale dell’albero. Il circolo Nautilus di Legambiente Trapani-Erice guidato da Benigno Martinez ha voluto puntare, nell’ambito di un programma articolato in tre appuntamenti, quest’anno all’insegna del rispetto delle norme anti covid, sul bosco che si trova nei pressi della Casazza, dove ancora sono ben visibili i segni dell’incendio di tre anni fa. Un modo, coinvolgendo i bambini ericini, per dare un messaggio di speranza e riscatto per questa zona devastata dalle fiamme.

Sono stati dunque i bambini ericini, “armati” di zappa e tanto amore per la loro montagna, a piantare i piccoli alberelli di leccio e roverella nel bel mezzo del bosco andato a fuoco il 7 agosto del 2017, il giorno di Sant’Alberto, quando le fiamme arrivarono praticamente quasi alle porte di Erice.

La piantumazione degli alberelli si è svolta in collaborazione con l’associazione “Il Bajuolo”. Presente, per il Comune di Erice, la sindaca Daniela Toscano.

GUARDA IL SERVIZIO CON LE INTERVISTE