Il segretari di Cgil, Cisl e Uil Filippo Cutrona, Massimo Santoro ed Eugenio Tumbarello hanno incontrato i rappresentanti di Airgest, per discutere del futuro dell’aeroporto di Birgi, lanciando quindi un appello ai comuni del comprensorio di Trapani, affinché deliberino in tempi brevi il pagamento delle somme dovute per l’accordo di co-marketing per il Vincenzo Florio. I tre sindacalisti hanno evidenziato come a rischio ci sia il futuro dei rapporti con Ryanir e quindi di buona parte dei voli dello scalo e con questi dell’infrastruttura strategica per il nostro territorio e dei lavoratori”. Cutrona, Santoro e Tumbarello si sono detti preoccupati: se le quote dei comuni non arriveranno infatti in tempi brevi, le difficoltà economiche a cui andrà incontro Airgest potrebbero mettere in difficoltà i rapporti fra Airgest e Raynair e quindi il futuro di buona parte dei voli e di tutto l’aeroporto. Si tratta insomma di somme necessarie, hanno garantito i tre sindacalisti, per garantire anche il futuro di tutti i lavoratori, sia dello scalo, sia dell’indotto turistico che ne risentirebbe della crisi di Birgi”.  Sulla questione interviene anche Sicindustria Trapani che condivide le richieste dei sindacati. A riguardo il presidente degli industriali trapanesi Gregory Bongiorno ha evidenziato come sia fondamentale continuare a sostenere l’aeroporto anche in questo periodo, visto che alla fine dell’emergenza sanitaria lo scalo di Birgi rappresenterà il volano principale  per lo sviluppo turistico del nostro territorio” .