Nasce l’associazione culturale “Stella di Betlemme – Amici del presepio”: l’intento è promuovere la cultura del presepe attraverso forme artistiche di vario genere, il primo passo sarà installare un presepe a grandezza naturale nell’atrio del Comune di Marsala, ma l’obiettivo futuro è dar vita ad una scuola-laboratorio lilybetana di aspiranti presepisti. Si tratta del gruppo presieduto da padre Filippo Romano, noto estimatore del presepe, nonché collezionista che possiede centinaia di presepi provenienti da tutto il mondo, già messi a disposizione della collettività e protagonisti di due mostre che si sono tenute negli anni 2018 e 2019, proprio per Natale, presso le sale al pian terreno di Palazzo Grignani. “Il nostro intento – spiega padre Filippo – è sensibilizzare alla cultura del presepe e creare occasioni di sviluppo per il territorio, che a nostro avviso, passa dall’elevazione morale, che è insita nel messaggio della Natività, ma ci impegniamo anche per valorizzare la tradizione e l’accoglienza nei confronti di usi e costumi di Paesi lontani, ai quali siamo accomunati dal mistero della nascita di Gesù. Da qui il tema della mostra dello scorso anno: “I presepi del Mondo”. Tuttavia il gruppo non è certamente alla prima attività, infatti da 15 anni dà vita al concorso “Il presepe più bello – Città di Marsala” che nel tempo ha registrato un crescendo di partecipazioni da parte di decine e decine di famiglie del territorio. Ideato e fondato dal compianto Enrico Piccione e poi portato avanti da Calogero Ferreri (ora vice presidente dell’associazione), vincitore della prima edizione, il quale dall’anno successivo, insieme ad alcuni estimatori e con una giuria di esperti ha proseguito l’opera fino a dar vita ad un evento che ormai atteso dai marsalesi. Una gara che, di edizione in edizione, si è arricchita di novità, anche nel rispetto dei cambiamenti della società, una tra tutte: la categoria del “presepe più cliccato”, ossia quello che ottiene più like sulla pagina facebook del concorso. “Ho già incontrato il sindaco Massimo Grillo – spiega padre Filippo Romano – e, viste le restrizioni anti-covid che ci impediranno di vivere il Natale come in passato, abbiamo proposto di esporre una Natività nell’atrio comunale, in modo che la nascita di Gesù sia visibile per chiunque passi davanti al Comune. Un segno che nostro Signore nasce nel cuore della nostra città e dentro i cuori di tutti noi”. Intanto l’intera associazione è già a lavoro per l’edizione 2020 del concorso “Il presepe più bello – Città di Marsala”. A breve saranno resi noti i termini del concorso. Questa la composizione del direttivo: Presidente: don Filippo RomanoVice Presidente: Calogero FerreriSegretario: Patrizia MartinicoTesoriere: Nicoletta Parrinello Consigliere: Vincenzo AmatoConsigliere: Aurelia PiccioneConsigliere: Chiara PutaggioConsigliere: Luana LentiniConsigliere: Dario TumbarelloConsigliere: Alessandro GaglianoConsigliere: Vincenza Licari