di Mario Torrente

Ad Erice l’associazione il Bajuolo ha realizzato un presepe davvero particolare in piazza Loggia, dove, nonostante le misure per contenere l’epidemia da covid 19, l’atmosfera è davvero suggestiva. Le strade del borgo medievale sono state poi addobbate da rametti di alloro, dando un messaggio di amore e speranza.

I personaggi in ceramica con il loro bianco richiamano la purezza e la sacralità di Erice, dove bellezza, amore ed una storia ultra millenaria si intrecciano tre le strade selciate e le case di pietra del borgo medievale. Rendendo tutto ancora più magico. Tra pastorelli e la natività con Gesù bambino, la Madonna e San Giuseppe al centro di tutto, il bianco ricorda anche la colomba, simbolo di Erice e di pace. Nel presepe è stato poi rappresentato un bosco, con gli alberi addobbati ed a terra della legna, con muschio e sughero che ricordano un ambiente di montagna. In un contesto che richiama i boschi del Monte. Gli ericini della associazione “Il Bajuolo” che lo hanno realizzato, davvero con buon gusto e dovizia di particolari, hanno voluto così legare la rappresentazione della natività, quest’anno in un momento davvero difficile a causa dell’emergenza covid, ad un messaggio di speranza e rinascita della natura. Che è il polmone rigenerante di tutto. I muntisi, invece, nonostante il periodo, ci hanno messo il loro cuore, addobbando la loro Erice con semplicità e amore. Oltre al presepe, che osservandolo minuziosamente in ogni suo dettaglio ricorda quasi una bellissima bomboniera da mostrare ben in vista nel salotto buon di casa, hanno infatti esposto davanti le loro abitazioni ed ai negozi dei rametti di alloro, una pianta anticamente considerata sacra, che simboleggia fertilità e rinnovamento, ma anche saggezza, coraggio e immortalità. È insomma una pianta dai tanti significati, che rafforza speranza e fiducia, scelta dagli ericini per addobbare, spontaneamente e col semplice passaparola, le strade del loro paese, in questi giorni con pochissime persone in giro a causa delle misure anti covid. Ma i muntisi, nonostante tutto, hanno comunque voluto lanciare un autentico messaggio di amore e speranza con i migliori auspici per tutti. Ed una rinascita quest’anno davvero attesa come non mai. E quei personaggi tutti bianchi, tra la legna ed il verde del bosco, riescono davvero a scaldare i cuori. Dando fiducia ed lasciando ben sperare per il futuro.  

GUARDA LE IMMAGINI NEL SERVIZIO ANDATO IN ONDA NEL TG