Il Presidente territoriale fa il punto sull’anno appena trascorso.

Ecco la relazione integrale:

“Cari amici e colleghi,
nel cogliere l’occasione di augurare a tutti uno splendido 2021, non solo a nome mio ma anche per conto del Direttivo, desidero ringraziare tutti, per averci sostenuto in questo anno davvero particolare.
Il 2020, purtroppo, è stato un anno che non dimenticheremo facilmente. Ha segnato le nostre vite, il nostro lavoro, investendo finanche nei rapporti umani e sociali.
Era da tempo che non assistevamo ad una triplice crisi: sanitaria, economica e finanziaria.
Ricopro le vesti di Presidente da poco più di un anno, e quando ho accettato l’incarico, mai e poi mai avrei potuto immaginare la mole di lavoro e di impegno che mi attendeva. Ma di questo, ne sono felice. Sono soprattutto orgoglioso di poter contare e collaborare sui colleghi del Direttivo che mi supportano in ogni iniziativa. Ed infatti, se continuo questa mia esperienza e solo grazie al lavoro di squadra che da sempre c’è stato e all’aiuto di tutto il direttivo.
Oggi possiamo pregiarci di rappresentare e dar voce a più di 100 strutture turistiche che, in una strategica sinergia, riescono ad alimentare una rete valorosa di imprenditori dell’industria dell’ospitalità nella provincia di Trapani.
Malgrado il periodo di crisi che stiamo subendo, sono orgoglioso dell’attività posta in essere da Federalberghi che, non ha fatto altro che riqualificare un territorio per troppo tempo dimenticato.
Nonostante gli obiettivi prefigurati e raggiunti, mi auguro che, nel corso del mio mandato rappresentativo, si possa assistere ad un crescente allargamento della rete degli associati cosicché Federalberghi possa potenziare sempre più la propria rappresentatività.
Tra gli obiettivi raggiunti, non possiamo non menzionare:

  1. la creazione di “Federalberghi extra” ove hanno aderito attività ricettive extralberghiere,
    singole ed aggregate, che si sono identificate nel codice etico della Federazione e che si sono impegnate a mantenere un comportamento rispettoso delle leggi e dei contratti, a tutela dei consumatori, dei lavoratori, delle imprese concorrenti e di tutta la collettività.
  2. le attività volte alla costituzione delle Consulte Comunali per il Turismo affinché i rappresentanti, delegati dalle rispettive Associazioni di Categoria legate al turismo, interagiscano fra loro all’interno dell’istituzione pubblica a confronto diretto con i rispettivi Sindaci portando, attorno ad un tavolo tecnico, attraverso il principio di una democrazia partecipata, le proposte e le soluzioni a supporto dell’atteso decollo del turismo nella provincia di Trapani.
  3. il monitoraggio del gettito dell’imposta di soggiorno che ogni Comune della provincia dovrà rendicontare entro fine anno affinché venga responsabilmente riservato alle progettualità con destinazioni turistiche su ogni territorio comunale.
  4. La costituzione dell’ufficio giuridico di Federalberghi Trapani in capo al Dott. Saverio Panzica, consulente legale ed amministrativo d’alto profilo a supporto delle strutture associate.
  5. La condivisione ed il supporto dell’operatività del Distretto Turistico Sicilia Occidentale volta alla promozione e riqualificazione del territorio.
  6. l’avvio della struttura dedicata alla formazione ove Federalberghi, in collaborazione con l’Accademia del Turismo, si prefigge di dedicarsi alla crescita formativa delle figure professionali destinate a ricoprire ruoli qualificati nel comparto imprenditoriale del turismo.
  7. La sensibilizzazione delle Amministrazioni Comunali affinché vengano adottate le misure e le agevolazioni previste dai DPCM applicati a sostegno del comparto alberghiero in modo da non rimanere indifesi ad affrontare la grave crisi pandemica.
    Come avete già abbondantemente appreso i Decreti (Rilancio, Crescita e Ristori), emanati nel nostro comparto e la bozza della legge di Bilancio non prevedono interventi ad hoc, salvo l’abolizione dell’IMU 2020 e della prima rata del 2021.
    Allo stesso tempo, Buone Notizie provengono dal Ministro Dario Franceschini che ha previsto una nuova dotazione finanziaria pari oltre 11 miliardi di euro apportata al capitolo destinato al turismo ed alle attività culturali finalizzati a contrastare gli effetti drammatici della pandemia nei sopracitasti settori.
    “Agli oltre sessanta provvedimenti del Mibact dal valore di 11 miliardi di euro – sottolinea il ministro – si sommano le misure di carattere generale: dalla cassa integrazione ordinaria e speciale ai fondi integrativi salariali, dai contributi a fondo perduto corrisposti dall’Agenzia delle entrate in base ai codici Ateco settoriali, ai Tax credit speciali per le spese COVID, fino alle misure del Dl liquidità a supporto e garanzia delle imprese. Un’attività che ha impegnato notevoli risorse umane e finanziarie e che proseguirà fino a quando questi due settori strategici non avranno superato la crisi”.
    L’intervento del ministro rappresenta un impegno significativo che ha interessato tutti i settori di competenza partendo dalle categorie più colpite, per non lasciare fuori nessuno.
    Per ultimo, ma non per importanza, non dobbiamo, comunque, dimenticarci delle aziende che nel 2020 hanno subito la perdita del fatturato pari all’80% arrecando un danno non quantificabile e, purtroppo, molte di queste non saranno nella condizione di “reggere” le proprie attività in attesa degli aiuti previsti.
    Abbiamo purtroppo già verificato quanta difficoltà la burocrazia interpone all’emergenza che tutti viviamo e quanto siano interminabili i tempi attraverso i quali i ristori arrivino a destinazione.
    La situazione si complica e soprattutto si allunga, con nuovi lockdown in vista, non solo da noi, ma nei Paesi circostanti e la soluzione ce la porterà solo il vaccino. Speriamo!
    ALCUNE DELLE PIU’ IMPORTANTI INIZIATIVE DI FEDERALBERGHI
    Ecco cosa abbiamo chiesto al Governo, al fine di apportare alcune modifiche al disegno di legge di bilancio. • Abolizione della prima rata IMU per l’anno 2021

• Proroga del credito d’imposta per i canoni di locazione sino al 30 aprile 2021
• Contributo fondo perduto per l’anno 2021
• Emendamento al disegno di legge di bilancio.
La Commissione V della Camera dei deputati ha approvato un importante emendamento al disegnodi leggedibilancio,presentatoconilconsensounanimedituttiigruppiparlamentari,aisensidel quale:

  • non è dovuta la prima rata dell’imposta municipale propria (IMU) per l’anno 2021 in relazione agli immobili delle strutture ricettive a condizione che i relativi soggetti passivi siano anche gestori delle attività ivi esercitate; analoga esenzione è riconosciuta per gli immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonché per gli immobili degli stabilimenti termali;
  • il credito d’imposta per i canoni di locazione e di affitto d’azienda relativi alle imprese turistico ricettive e termali, già previsto per i mesi da marzo a dicembre 2020, è prorogato sino al 30 aprile 2021;
  • viene confermata, anche per l’anno 2021, l’erogazione di un contributo a fondo perduto in favore delle strutture turistico ricettive,
    Il disegno di legge di bilancio, dopo l’approvazione in Aula alla Camera, sarà portato all’esame del Senato per l’approvazione definitiva, che dovrebbe avvenire entro la fine del mese di dicembre.
    Per questo, per conto di Federalberghi, sia a livello territoriale, regionale e nazionale, ci rivolgiamo alle massime istituzioni del Paese per una presa di consapevolezza delle dimensioni della crisi del turismo.
    Bisogna mettere in atto gli interventi che ci possano aiutare, non possiamo più aspettare e non sono più giustificabili incontri e tavoli in cui si parla di tutto e di più e poi le nostre richieste, proposte e suggerimenti rimangono totalmente inascoltati.
    Tra le istanze avanzate al Governo, abbiamo, altresì, chiesto che il bonus del 110% sia esteso alle imprese ricettive, per far ripartire l’economia e l’occupazione negli alberghi perché altrimenti a Marzo pv avremo centinaia di migliaia di persone disoccupate.
    Alta sarà la mia attenzione alle problematiche che i nostri Associati mi vorranno rappresentare, e mi farò sempre portavoce delle Vostre istanze, doglianze e richieste.
    In conclusione, ormai è questione di ore, ed il 2020 lo lasciamo alle spalle!
    Sebbene sia stato un anno pesante che abbiamo bisogno di dimenticare, colgo l’occasione per AugurVi Serenità, Pace, Salute e tanta Prosperità!
    Buon 2021!”

Antonio Marino
Presidente Federalberghi Trapani