I Carabinieri della Compagnia di Trapani, nel corso di una perquisizione svolta nell’ambito dei controlli per il contrasto della detenzione illegale di materiale pirotecnico, hanno scoperto 8 kg di fuochi d’artificio, sette dei quali di categoria F4 e uno delle categorie F1-F2-P1, conservati all’interno di un deposito in una zona centrale della città, di proprietà di un 53enne di origini campane ma residente a Trapani, già gravato da precedenti di polizia. Si tratta di fuochi d’artificio per i quali è necessaria una specifica autorizzazione di legge sia per la loro conservazione che per l’utilizzo. L’uomo, che deteneva i fuochi d’artificio, invece li custodiva in locali non idonei e in assenza di titoli autorizzativi. È stato quindi denunciato alla Autorità Giudiziaria poiché ritenuto responsabile dei reati di commercio abusivo e omessa denuncia di materie esplodenti, mentre quanto rinvenuto, è stato posto in sicurezza e sequestrato penalmente. Nei giorni scorsi i Carabinieri della Stazione di Salemi a ridosso del Capodanno avevano operato il sequestro di un ingente quantitativo di botti e giochi d’artificio.