Che sta succedendo all’interno del teatro di tradizione trapanese?

di Nicola Baldarotta

Silvio Ermenegildo Ceccaroni ha deciso di abbandonare la nave proprio ad inizio 2021. Un fulmine a ciel sereno che delinea maggiormente la deriva in cui il Luglio è avviato da un anno a questa parte. E specialmente dopo che è scaduto l’incarico di direttore artistico per Giovanni De Santis, deus ex machina della rinascita culturale ed economica del Teatro di Tradizione trapanese.

Probabilmente sta proprio nell’incarico del nuovo direttore artistico il busillis per il quale Ceccaroni si sarebbe dimesso: era stato lui stesso a chiedere al Maestro Andrea Certa, nei giorni scorsi, di accettare l’incarico di direttore artistico per tre mesi in modo tale da preparare tutta la documentazione per ottenere i finanziamenti ministeriali attraverso i quali, poi, oltre a mantenere in vita lo stesso Luglio Musicale, si potrà procedere con la programmazione della stagione artistica 2021. Ma Andrea Certa ha rifiutato l’incarico provvisorio e non ha ceduto nemmeno alle lusinghe del sindaco Tranchida che lo ha chiamato subito dopo Ceccaroni.

Su De Santis, attualmente, sembrano essersi addensate nuvole contrarie per quanto riguarda la sua operatività in seno al Luglio Musicale Trapanese. Ma non v’è dubbio che lui, Andrae Certa e Fabio Modica (il maestro del Coro) abbiano rappresentato una triade professionale coesa e compatta che ha prodotti risultati invidiabili a partire dalla collaborazione internazionale con la Tunisia e finendo con le recensioni più che positive riscontrate sugli organi di stampa nazionali ed internazionali di settore.

C’è da correre per ottenere i finanziamenti, la data di scadenza è fissata per la fine di questo gennaio. E, adesso, senza nemmeno un rappresentante legale la situazione del Luglio Musicale si ingarbuglia sempre più.

L’amministrazione comunale guidata da Tranchida ha in animo di predisporre il bando per il sovrintendente e, negli ambienti cittadini, circolano già nomi di papabili concorrenti. E’ su questo che si stanno confrontando le parti? Ma è un confronto, chiamiamolo così, che sa più di guerra fredda.

AGGIORNAMENTO ORE 17.00
Ci ha contattati il dottor Silvio Ceccaroni, il quale ci tiene a sottolineare che non risponde al vero il fatto che lui abbia chiamato il Maestro Andrea Certa per proporgli la direzione artistica dell’Ente Luglio Musicale Trapanese. A chiamarlo, prima del sindaco, è stato invece l’assessore comunale Fabio Bongiovanni.

Il direttore