Nuova gara, con inizio alle 12, domani, per la Pallacanestro Trapani che sarà a Verona per la partita valida per la dodicesima giornata del campionato di serie A2 Old Wild West. Un match in cui i granata saranno in totale emergenza: coach Daniele Parente non potrà contare sugli infortunati Andrea Renzi e Curtis Nwohuocha. Due lunghi assenti che ridisegnano il quintetto trapanese: la Pallacanestro Trapani con l’assenza dei due pivot si ritrova ad avere un roster numericamente e fisicamente ridotto. Difficoltà che potranno anche dare nuove idee tattiche: solitamente con l’assenza di pivot di ruolo gli allenatori fanno un ampio utilizzo di difese miste e a zona. Una partita non semplice contro un avversario di grande rilievo. Verona, in estate, come accade da un decennio a questa parte, è stata costruita per disputare un campionato al vertice. La squadra gialloblù ha trovato delle difficoltà in avvio di torneo ed ha raccolto solamente due vittorie nelle sette gare disputate e internamente proviene da due sconfitte consecutive nei match contro Biella e Udine. Coach Andrea Diana, inoltre, non potrà avere Guido Rosselli a disposizione, in quanto positivo al covid-19. Lorenzo Caroti, invece, dovrebbe giocare con una maschera protettiva a seguito di un trauma al volto in un contatto di gioco. Due squadre alla ricerca della vittoria e del riscatto. Chi perderà sarà poi costretto a guardare le retrovie di una classifica che potrebbe diventare assai preoccupante.