Dopo il documento dei DEMOS oggi arriva la presa di posizione dell’assessore Giuseppe Pellegrino che invita il consigliere Ferrante a farsi da parte

Il documento è di quelli che non lasciano adito a interpretazioni terze: il consigliere Ferrante, secondo quanto sottoscritto dall’assessore Peppe Pellegrino e dalla consigliera comunale Laura Genco, non sarebbe titolato a parlare per nome e per conto del gruppo Demos. Tanto che i due lo invitano a farsi da parte.

Sullo sfondo della querelle c’è la nomina (non riconfermata) in seno al CdA di ATM spa Trapani, dell’avvocato Massimo Zaccarini il quale, secondo alcuni accordi preventivi, avrebbe dovuto addirittura essere nominato presidente della stessa. Invece, non solo non è il Presidente del CdA di Atm ma è addirittura fuori dalla stessa poichè non riconfermato la settimana scorsa.
Domenico Ferrante ha chiesto al sindaco Tranchida, da capogruppo di Demos (gruppo che in consiglio comunale consta di tre consiglieri), di dare seguito agli accordi sottoscritti antecedentemente ma oggi arriva la secca bocciatura da parte dell’assessore Pellegrino (che a sua volta rappresenta la lista Demos) e della consigliera Laura Genco. Il documento ve lo riportiamo integralmente.

I sottoscritti, Peppe Pellegrino in atto assessore, e Laura Genco consigliere comunale, dopo avere seguito con attenzione tutte le notizie di stampa relative alle dimissioni di alcuni consiglieri dell’A.T.M. e in particolare dell’ex consigliere Zaccarini, intendono esternare le proprie considerazioni in merito.

Fermo restando il ringraziamento al consigliere Ferrante per l’apporto profuso nel sostegno del progetto e del programma elettorale del Sindaco Tranchida, occorre precisare che la lista Demos è stata composta da 24 partecipanti, e che le esternazioni rese pubbliche dallo stesso devono ritenersi a titolo personale, non rappresentando lo stesso ne la maggioranza della lista in termini di candidati, ne la maggioranza in termini di consenso, che invece si espresse a pieno titolo sulla designazione dell’assessore quanto fu richiesto.

Alla luce dell’uso non consono del simbolo della lista, appare altresì opportuno precisa inoltre, che il Ferrante non è capogruppo in Consiglio comunale dei Demos, ma del gruppo composto per 2 dei tre componenti di altra lista, ovvero cambiamenti, che solo per la fiducia riposta nel consenso del Sindaco prima, e dell’assessore Pellegrino poi, hanno concesso la carica di capogruppo;

La lista Demos è stata costituita da elementi che hanno espresso grandi e diversi valori, rispetto ai quali ogni impegno del Sindaco, come quello preso dalle altre liste,  deve essere rivolto alla parte più rappresentativa della lista e non a egoistico appannaggio del singolo consigliere.

Il Sindaco Tranchida non è venuto meno al patto di governo e gli accordi a suo tempo intercorsi con la maggioranza e con la lista demos, ma ha espresso, come è sua prerogativa ragioni di opportunità politica e ragioni fiduciarie. 

Pur essendo consapevoli che non esistono ragioni di incompatibilità tra la difesa dell’ex Presidente dell’A.T.M. Barone da parte dell’avv.  Zaccarini  e la sua appartenenza alla società partecipata, condividiamo le considerazioni del Sindaco che al momento tale scelta è politicamente inopportuna;

Potendo esprimere il pensiero della maggioranza della lista Demos sia in termini di componenti che in termini di consenso ricevuto, riteniamo necessario ribadire con inequivoca chiarezza che la “lista Demos”  ha convintamente appoggiato la candidatura a Sindaco di Tranchida e ne ha condiviso il programma che sta cercando di realizzare, continuerà a fare la sua parte, non consentendo condizionamenti legati a misere pretese personali per questioni di potere, nella specie legate ad un posto in seno all’ ATM, da parte di chi non rappresenta, ed a maggior ragione oggi, non può in ogni caso più rappresentare quel gruppo.

Trapani, li 11/01/2021

                                                                  Peppe Pellegrino

                                                                  Laura Genco