Home Attualità Belice, cenerentola dei finanziamenti

Belice, cenerentola dei finanziamenti

Le celebrazioni dell’anniversario del sisma costituiscono anche un’occasione per discutere della ricostruzione incompiuta e delle promesse mancate.

Al via le iniziative per commemorare il 53esimo anniversario del terremoto che distrusse la valla del Belice. Due messe, oggi pomeriggio a  Partanna  e domani mattina a Salaparuta in suffragio delle vittime del sisma;  l’inaugurazione di alcuni murales tra i ruderi del vecchio centro abitato di Montevago ed ancora iniziative via streaming nei vari comuni delle province di Trapani ed Agrigento. La valle del Belice non dimentica e, anche quest’anno nel rispetto delle disposizioni anti covid, ha organizzato  manifestazioni per commemorare il cinquantatreesimo anniversario del terremoto che nel 1968 sconvolse la Sicilia occidentale.  Fare memoria, tenere vivo il ricordo di quel disastro e rendere omaggio alle vittime  ma è importante anche tenere viva l’attenzione sulla ricostruzione incompiuta. “Servono soluzioni urgenti non più rinviabili- ha ribadito Nicola Catania, sindaco di Partanna e coordinatore dei 21 sindaci della valle, dopo l’amarezza per il mancato inserimento di misure a sostegno nella Legge di Bilancio 2021.  Come dargli torto? Carte alla mano, un report dell’Ufficio studi della Camera mette nero su bianco l’ammontare degli interventi legislativi con le somme stanziate dallo Stato per i terremoti in Italia dal 1968 al 2012. La Valle del Belice, in circa 50 anni, ha ricevuto 9 miliardi e 179 milioni di euro, la metà delle somme stanziate per il terremoto del Friuli al quale sono andati circa 18 miliardi, ed un terzo rispetto all’Irpinia con 52 miliardi. Il Belice ha ricevuto meno fondi anche rispetto al sisma del 1997 che  interessò Marche ed Umbria, o quello del 2009 in Abruzzo o ancora quello del 2012 in Emilia per i quali sono stati stanziati circa 13 miliardi ciascuno.  Una ricostruzione lenta, a singhiozzo, per i territori della valle dove mancano ancora opere di urbanizzazione primaria e di edilizia privata. Catania, in una dichiarazione rilasciata all’agenzia Agi, parla di assenza dello Stato e del mancato riconoscimento di rivendicazioni legittime.  «Ci appelliamo alle istituzioni nazionali perchè ci supportino per chiudere la questione Belice e al Presidente della Regione Nello Musumeci perché ci sostenga aprendo se necessario anche una vertenza con lo Stato con l’obiettivo di trovare una definitiva soluzione alla annosa e vergognosa vicenda del completamento, sempre promesso e mai mantenuto, della ricostruzione».

Tra le richieste del Comitato dei sindaci c’è  anche la deroga al decreto Balduzzi da inserire nel “Milleproroghe” per scongiurare un declassamento dell’ospedale Vittorio Emanuele II di Castelvetrano.

Ultime notizie in diretta

I segni di Venere – Festival di talenti. Il 7 e l’8 marzo a Erice

Forse non esiste una figura più simbolica di Venere per raccontare la donna....

Il 14 marzo a Marsala “Credi nel parco, aiutalo a vivere!”

Il professor Rosario Bonura, docente di scienze naturali, ambientalista da sempre attivo ...

Misteri e fotografia

Terzo approfondimento di Tgsud sulla Settimana Santa Trapanese, a cura di Claudio Maltese....

Trapani, consegnato il “fez” ai nuovi bersaglieri

Si tratta del copricapo distintivo, con cordone e nappa azzurra.

Le donne e il mare

Si terrà Lunedì 08 Marzo 2021, alle ore 18:30, il convegno “Le donne e...

Erice, fine dell’idillio socialista fra Luigi Nacci e Nino Oddo

L'attuale presidente del consiglio comunale ericino ufficializza l'abbandono della casa socialista e l'ex...

Erice, tre scuole materne verranno intitolate a tre donne italiane

L'iniziativa nell'ambito del progetto ‘#diPARIpasso’ che Cgil Cisl Uil Trapani hanno condiviso con...

A Dattilo acqua non idonea per usi alimentari

Ordinanza del sindaco di Paceco che ne vieta l'utilizzo alla luce delle analisi...

Si è spenta Gigia Cannizzo, tra i primi sindaci donna antimafia

Fu anche Provveditore agli studi di Trapani verso la fine degli anni 90'

Altre Notizie di Oggi

Mazara: controlli dei carabinieri. Otto denunce e dieci segnalati

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo, e della Compagnia di Intervento Operativo del 12° Reggimento Sicilia di...

Un muratore di 53 anni la vittima dell’incidente di stamani a Mazara

È un muratore di 53 anni la vittima dell'incidente stradale avvenuto stamani sulla strada statale 115. Si chiamava Santino Giametta, era sposato...

Sequestrati 800 ricci di mare. Erano destinati al mercato palermitano

Agenti della Polizia Stradale di Alcamo e del Distaccamento Polizia Stradale di Castelvetrano nel pomeriggio di ieri, lungo l’autostrada A/29, in direzione...

Trapani, controlli e denunce da parte dei carabinieri

Sono stati eseguiti nella giornata di martedì Deteneva un grosso coltello da cucina. Denunciato dai carabinieri della compagnia di...

Contrasto all’utilizzo del cellulare alla guida, controlli della stradale

Sono stati eseguiti per tre giorni E’ ormai una brutta abitudine consolidata: leggere qualcosa sul cellulare o parlare al...

Vito Nicastri torna libero

Vito Nicastri, l’imprenditore alcamese soprannominato il ‘re del vento’ per i suoi interessi nel settore eolico, sospettato di essere in affari con...
Trapani
nubi sparse
11.2 ° C
13.3 °
9.4 °
100 %
0.5kmh
40 %
Sab
16 °
Dom
15 °
Lun
16 °
Mar
16 °
Mer
13 °