di Fabio Pace

I dati della provincia di Trapani giustificano la dichiarazione di zona rossa. Gli accertati positivi sono 2626 (ieri 2357). Un altro decesso porta il totale dei morti dall’inizio della pandemia a 151 persone. Sono 16, come ieri, i ricoverati in terapia intensiva, ma i ricoverati con sintomi nei reparti di Marsala, Mazara del Vallo e Partinico salgono a 159 (ieri erano 150). Preoccupante l’incremento di nuovi positivi a Marsala, altre 112 persone si aggiungono alle 595 di ieri per un totale, oggi di 707 positivi. Anche il dato di Trapani non è confortante con 521 positivi (+32), ai quali vanno aggiunti per gli aspetti di contiguità urbanistica anche i 195 casi di Erice (+9) e i 67 di Paceco (+9). Consistente incremento anche a Mazara del Vallo 357 (+48), infine Alcamo 188 (+12). Stabile il dato di Valderice a 101 (-4).

Sono 78 le persone che in provincia di Trapani hanno potuto lasciare l’isolamento obbligatorio dopo essere risultate negative al tampone molecolare di controllo. Il numero dei guariti totali sale a 5462. Ma, come detto, sono i 348 nuovi positivi in più rispetto a ieri che preoccupano, ma frutto di una ricerca epidemiologica più accurata . Sono stati somministrati 1192 tamponi molecolari e 909 test rapidi per la ricerca dell’antigene.

Questa la distribuzione nei 24 comuni della provincia, in larghissima maggioranza persone positive asintomatiche o con pochi sintomi: Alcamo 188 (+12), Buseto Palizzolo 14 (+2), Calatafimi Segesta 8 (=), Campobello di Mazara 33 (+2), Castellammare del Golfo 59 (+3), Castelvetrano 153 (+22), Custonaci 11 (-1), Erice 195 (+9), Favignana 32 (-1), Gibellina 76 (+2), Marsala 707 (+112), Mazara del Vallo 357 (+48), Paceco 67 (+9), Pantelleria 5 (=), Partanna 16 (=), Petrosino 50 (+20), Poggioreale 1 (=), Salaparuta 7 (=), Salemi 9 (+1), San Vito Lo Capo 6 (=), Santa Ninfa 7 (+2), Trapani 521 (+32), Valderice 101 (-4), Vita 3 (=).

Ad oggi, dall’inizio della pandemia, il 21 febbraio scorso, nella provincia di Trapani (circa 435mila abitanti) 8.239 persone sono state infettate dal virus Sars-Cov-2, con un indice di prevalenza dell’infezione di 1,89% (ieri era 1,81%) della popolazione complessiva. Con 151 decessi complessivi l’indice di letalità rispetto ai contagiati e del 1,83%