Il Consiglio Comunale ieri sera ha votato la variante urbanistica per realizzare il sottopasso ferroviario tra la via Marsala all’altezza di via Lonero e la via Virgilio – via Simone Gatto. La maggioranza ha votato compatta: 19 voti favorevoli, un solo voto di astensione e quattro voti contrari. Il progetto sarà realizzato da RFI Rete Ferroviaria Italiana ma la scelta del sottopasso è fortemente rivendicata dal sindaco Giacomo Tranchida. Nel luglio 2018, infatti, la maggioranza ha fatto la scelta del sottopasso perché la vicinanza dei fabbricati di via Vespri sicuramente non avrebbe consentito di realizzare un sovrapasso, ad avviso del sindaco e della sua maggioranza poco sostenibile a livello di impatto paesaggistico ambientale. A gennaio 2019 il Consiglio ha dato il via ad RFI per andare avanti nella progettazione. Uno studio del dicembre 2019 della ditta SIPLAN redattrice del Piano Urbano di Mobilità Sostenibile attesterebbe che con l’eliminazione dei passaggi a livello vi sarà un miglioramento del flusso automobilistico grazie alle nuove opzioni di attraversamento fornite dalla nuova viabilità di collegamento diretto di due grandi aree della città oggi separate dalla ferrovia. Una volta a regime, le opere viarie connesse al sottopasso decongestioneranno la viabilità delle vie Capitano Sieli, via Marsala e via Libica. Tali viabilità risultano attualmente congestionate, soprattutto nelle ore di punta, da un traffico veicolare di attraversamento. La conseguenza immediata connessa, pertanto, sarà la riduzione dei gravi fenomeni connessi all’inquinamento sia atmosferico che acustico. La chiusura dei tre passaggi a livello in città, via Cortopassi, via Daneu e via Sieli viene compensata con il sottopasso di via Marsala con un investimento di 15 milioni di euro.