“Apprezziamo il gesto del Governo Regionale che ha mantenuto l’impegno assunto dal Presidente Musumeci nei confronti del nostro territorio, e riteniamo che, a prescindere dall’importo del finanziamento, si tratti di un primo passo importante per migliore la collaborazione tra enti e per potenziare l’attenzione verso il Belice, nella direzione di una riqualificazione urbana e di quella infrastrutturazione mancante di cui la popolazione piange da anni le conseguenze”.  Questo il commento di Nicolò Catania, sindaco di Partanna e coordinatore dei sindaci della Valle del Belice, in merito a quanto dichiarato nella mattinata dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci sulle risorse elargite dalla stessa Regione per le infrastrutture pubbliche da realizzare nei Comuni colpiti dal sisma del 1968.  “Oggi prendiamo atto di questa comunicazione – conclude Catania – pur evidenziando che la competenza in materia non è della Regione (e proprio per questo il gesto ci appare più apprezzabile) ma è in capo al Governo Nazionale, dal quale attendiamo ancora delle risposte. Rimaniamo intanto in attesa di un tavolo tecnico con l’Amministrazione Regionale per iniziare a discutere su tempi e modalità di erogazione delle somme stanziate”.