di Federico Tarantino

L’aveva preannunciato prima la Banca d’Italia e poi il Trapani. Adesso dalle parole seguono i fatti. Renato Picciotto ha firmato un accordo vincolante che lo vedrà proprietario dell’edificio nato nel dopoguerra nell’area che in precedenza ospitò il Teatro Garibaldi.

«Ho firmato un accordo vincolante che prevede anche il versamento di una caparra per l’acquisto del palazzo – dice Renato Picciotto -. Sono fiducioso che tutto vada a buon fine». L’imprenditore avrebbe intenzione di trasformare l’edificio in un hotel con ristoranti all’interno.

Un accordo che spiana la via verso il nuovo Trapani, come affermato dallo stesso Picciotto: «Ho già informato il sindaco Tranchida della notizia. Adesso sono pronto a presentare una manifestazione d’interesse per la formazione sportiva».