Incontro mercoledì pomeriggio tra il Presidente Iacp, avv. Vincenzo Scontrino, col sindaco di Favignana on. Francesco Forgione. All’incontro, tenutosi in video conferenza, per l’Iacp hanno preso parte anche il direttore generale, dott. Pietro Savona e la dirigente dell’Area Finanziaria dott. Nunziata Gabriele. Per il Comune di Favignana c’era anche l’assessore Francesco Sammartano. Al centro dell’incontro le necessità evidenziate dal sindaco delle Egadi Forgione a proposito del fabbisogno abitativo di edilizia residenziale popolare in particolare evidenziatosi sull’isola di Favignana. Il sindaco Forgione ha riferito di come da una buona parte della cittadinanza dell’isola proviene quasi giornalmente al Comune la richiesta di potere avere un alloggio popolare: domanda che proviene si da giovani coppie quanto da anziani, che sono le fette di popolazione che più di altre avvertono questo disagio. E’ forte – ha rappresentato il primo cittadino delle Egadi – la richiesta a fronte di una offerta che da parte di privati non è adeguata. La vocazione turistica dell’isola induce i proprietari di abitazioni a riservare le locazioni a turisti piuttosto che a residenti anche se in stato di necessità. La strada che il Comune di Favignana intende intraprendere è quella di individuare presto sulla maggiore isola dell’arcipelago delle Egadi un’area dove potere localizzare la costruzione di nuovi alloggi popolari. Un percorso che ha visto la piena disponibilità dell’Iacp di Trapani. “La nostra principale mission – dice il presidente avv. Vincenzo Scontrino – è quella di costruire alloggi popolari, per cui riteniamo di poter bene collaborare con il Comune di Favignana. Spetta all’amministrazione comunale localizzare l’area, l’Iacp già da adesso ha dato la propria disponibilità ad occuparsi della progettazione esecutiva non appena l’amministrazione comunale delle Egadi avrà deliberato l’individuazione del luogo dove realizzare l’insediamento. Solo dopo la progettazione esecutiva sarà possibile muoversi per ricercare la fonte di finanziamento, cosa che per la verità Comune e Iacp ritengo che assieme possano cominciare a fare”. “Dal nostro insediamento avvenuto pochi mesi addietro – sottolinea il sindaco Forgione – abbiamo ricevuto tanti cittadini che ci hanno rappresentato la difficoltà a potere accedere al libero mercato per avere in locazione una abitazione. Si tratta in particolare di giovani coppie. Non desideriamo vedere ancora giovani che lasciano l’isola anche per questa ragione, desideriamo lavorare per dar loro modo di restare sull’isola realizzando per loro occasioni di lavoro, ma dobbiamo anche garantire la casa che per noi resta il bene più prezioso. Abbiamo trovato un Comune impreparato a conoscere la domanda perché è da anni che non viene bandito un avviso per la formazione di graduatorie definitive per l’assegnazione, la cui predisposizione per legge deve essere obbligatoriamente annuale e a prescindere dalla disponibilità o meno di alloggi popolari disponibili da assegnare. Ma al di là dell’assenza di una graduatoria definitiva, abbiamo certezza che il numero di aventi diritto non è indifferente”. Nei prossimi giorni Comune e Iacp torneranno ad incontrarsi per definire meglio la loro collaborazione e i percorsi da seguire.