Home Attualità Antonella Milazzo, Pd: "Unite per combattere il ritorno al passato"

Antonella Milazzo, Pd: “Unite per combattere il ritorno al passato”


Antonella Milazzo, Componente dell’Assemblea Regionale PD Sicilia, dirama una nota con alcune riflesisoni, il cui testo integrale è il seguente:

“Negli ultimi mesi abbiamo assistito ad un intensificarsi di iniziative da parte delle Democratiche siciliane, un rinnovato entusiasmo ed una rinnovata volontà di partecipazione. Un vivace dibattito ha accompagnato l’uscita della proposta della Conferenza nazionale su un piano nazionale per l’occupazione femminile nell’ambito del Recovery Fund. Ci siamo occupate con passione, a tutti i livelli di NextGeneratioEU, avanzando idee e soluzioni innovative. Abbiamo, ancora una volta, dimostrato competenza e capacità di approfondimento; abbiamo chiesto che, aldilà delle mere dichiarazioni di principio, le pari opportunità per tutti diventassero un obiettivo di interesse generale, dopo anni di studi e statistiche che ci dicono che i nodi da sciogliere sono sempre lì: giovani, donne e Sud. Ce ne siamo riempiti la bocca e le orecchie, ma sono sempre lì: se non si mettono sulla stessa linea di partenza i giovani, se non si valorizza il lavoro delle donne, se non riparte il Sud, ogni sforzo sarà vano e, parleremo, ancora una volta, di occasione perduta. È (è stato?) per me un grande vanto essere dirigente del partito che, per primo, ha fatto dell’uguaglianza sostanziale un principio inderogabile, prevedendo la parità di genere in tutte le cariche di partito e nelle candidature. Ma, nell’anno di grazia 2021, non c’è una donna del PD in grado di ricoprire la carica di ministro, colpa dei capocorrente (ops…si può dire? O fa più political correct referente della sensibilità?) o dello scarso coraggio delle donne? A me sembra un grave ritorno al passato, credo che le donne che in questi anni hanno rappresentato il Partito Democratico in ruoli politici o istituzionali si siano sempre distinte per capacità e competenza e penso che l’attribuzione, adesso, esclusivamente di posti di seconda fila sia solo un’ulteriore mortificazione. Le grandi donne devono stare dietro grandi uomini? Torniamo a questo assunto ottocentesco? Qualcuno dirà: “meglio che niente”, ne siamo sicure? Io dico che, così facendo, abbasseremo la testa davanti all’ennesima mortificazione e che questo è invece il momento di dimostrare che abbiamo una volontà e obiettivi comuni, al di là delle correnti, delle aree e delle sensibilità che, sì, sono ricchezza ma non devono diventare gabbie”.

Ultime notizie in diretta

Castellammare del Golfo, l’arte urbana e le donne

Iniziativa in occasione dell'otto marzo Castellammare del Golfo omaggia le...

A Marsala il 7 marzo il “1° Trofeo Vino Marsala”

Verificate le condizioni di sicurezza, alla luce di “Linee Guida” e “Protocolli” anticovid...

Al via “Global Community e Expo”. Il primo evento sulla piattaforma sarà il convegno “Le donne e il mare”

Nasce “Global Community e Expo”, la piattaforma collaborativa digitale (www.globalcommunityexpo.com) sul mondo della pesca,...

Un muratore di 53 anni la vittima dell’incidente di stamani a Mazara

È un muratore di 53 anni la vittima dell'incidente stradale avvenuto stamani sulla...

Finanziato intervento per i Giardini del Balio di Erice

Quasi 590mila euro: è l’importo che sarà concesso al Comune di Erice per...

Valderice. Approvato schema di massima del nuovo PRG

Il consiglio comunale di Valderice ieri ha approvato lo schema di massima del...

Sequestrati 800 ricci di mare. Erano destinati al mercato palermitano

Agenti della Polizia Stradale di Alcamo e del Distaccamento Polizia Stradale di Castelvetrano...

La prima da allenatore

di Federico Tarantino Ieri sera è nato un nuovo allenatore,...

A tutto Dattilo

di Federico Tarantino Successo rotondo per il Dattilo, che, ieri...

Altre Notizie di Oggi

Trapani
nubi sparse
11.2 ° C
13.9 °
8.9 °
87 %
2.1kmh
75 %
Ven
14 °
Sab
17 °
Dom
16 °
Lun
17 °
Mar
16 °