martedì, Luglio 23, 2024
28.1 C
Trapani
HomeCronacaTrapani, scatta l'operazione "Movida sicura"

Trapani, scatta l’operazione “Movida sicura”

Estate, tempo di Movida. E la Movida, quella selvaggia, comporta spesso problemi di ordine pubblico. Per garantire il rispetto delle regole e scongiurare il verificarsi di episodi di violenza, a Palazzo del Governo di Trapani, si è riunito il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto Daniela Lupo. Obiettivo, verificare l’efficacia dei dispositivi di prevenzione e controllo del territorio per la stagione estiva,pianificatiin precedenti incontricon la partecipazione dei sindaci della provincia, i rappresentanti dei vigili del fuoco, del Corpo forestale,  della polizia stradale, della protezione civile, dei gestori delle infrastrutture e delle arterie stradali, dell’Asp.

Nel corso della riunione sono stati trattati i temi della sicurezza sulle strade e in mare e i servizi di prevenzione nei luoghi della Movida, con la partecipazione del questore, dei comandanti provinciali dei carabinieri, della guardia di finanza, delle Capitanerie di porto di Trapani e Mazara del Vallo, nonché del direttore generale dell’Asl.

Frattanto, nei weekend dal 31 maggio al 2 giugno e dal 15 al 16 giugno, nei luoghi della Movida sono state controllate 13 attività commerciali nei comuni di Mazara del Vallo, di Marsala e di Castellammare del Golfo, 118 persone e 52 veicoli. Contestate 28 infrazioni al Codice della strada.

In particolare, durante l’incontro è stato disposto il rafforzamento dei dispositivi di vigilanza e controllo del territorio anche attraverso l’impiego dei rinforzi assegnati dal Ministero dell’Interno per il periodo estivo all’Arma dei Carabinieri e alla Guardia di Finanza nell’ambito del Piano per il potenziamento dei servizi di vigilanza estiva.

Sono stati, inoltre, disposti servizi straordinari, anche coordinati, di prevenzione e contrasto ai comportamenti di guida a rischio come eccesso di velocità, mancato uso del casco e delle cinture di sicurezza, utilizzo di telefoni cellulari,  guida in condizioni psicofisiche non idonee. Intensificati i servizi coordinati sulle principali vie di comunicazione della provincia, soprattutto quelle da e per le località turistiche e nei pressi di discoteche, locali di pubblico spettacolo e pub.

Disposti anche controlli sul territorio presso discoteche, stabilimenti balneari, esercizi pubblici, con il duplice obiettivo di verificare l’attività dei locali con riferimento alla normativa di settore, e di contrastare o prevenire il fenomeno dell’esercizio abusivo dell’attività di intrattenimento e ballo. Sono stati predisposti servizi per l’incremento dei controlli sui natanti, con particolare riguardo ai comportamenti che possano pregiudicare la tutela della vita umana in mare e  sugli stabilimenti balneari in concessione. Disposto anche il rafforzamento dei dispositivi di prevenzione e contrasto del fenomeno dell’abusivismo commerciale e della contraffazione, in particolare nelle località turistiche, e l’intensificazione dei controlli amministrativi presso gli esercizi commerciali, i mercati, le spiagge, lungomare ed gli altri luoghi di massima aggregazione. (Lu.Tod)

  • LO SPETTACOLO DELL’ALBA AL PARCO ARCHEOLOGICO DI SELINUNTE - INVENZIONI A TRE VOCI

Altre notizie