Home Eventi "My Name is Patrick Zaki- 45 days"

“My Name is Patrick Zaki- 45 days”

In scena venerdì a Gibellina.

Un grido di libertà per Patrick Zaki si eleva dalle Orestiadi di Gibellina, dove venerdì 23 luglio alle 21, al Baglio Santo Stefano, l’autore e regista Alessandro Ienzi, fondatore di Raizes teatro, già vincitore dell’International Human Rights Art Festival di New York, porterà in scena
My Name is Patrick Zaki- 45 days, di cui è autore e interprete. Lo spettacolo è dedicato al ricercatore egiziano, già studente dell’Alma Studiorum di Bologna, attualmente detenuto nella prigione di Tora a El Cairo per aver promosso la tutela dei diritti umani, anche mediante la partecipazione all’Egyptianinitiative for human rights. Con questo spettacolo Raizes Teatro ha vinto la quarta edizione del Premio #cittàlaboratorio indetto dalle Orestiadi di Gibellina in collaborazione con l’Associazione Culturale Scena Aperta di Palermo e il sostegno del Comune di Gibellina, un premio nato con lo scopo di valorizzare i giovani autori, registi, coreografi, attori under 35 e i diversi linguaggi della scena teatrale siciliana.

“La performance narra di Patrick Zaki, della sua condizione di detenuto e della violenza insita nell’assurdo sistema egiziano di riconferma della detenzione ogni 45 giorni e in assenza di qualsiasi prova”, spiega Alessandro Ienzi.

La giuria composta da Roberto Giambrone, Rosa Guttilla, Guido Valdini, Enzo Venezia e Alfio Scuderi, ha considerato il progetto particolarmente meritevole “per l’impegno politico e civile mostrato nella scelta di raccontare una storia drammatica così tristemente attuale (quella del ricercatore egiziano dell’Università di Bologna rinchiuso da quindici mesi per le sue idee nelle carceri del suo Paese), nell’ambito della lotta per il riconoscimento dei diritti umani spesso negati nel mondo. Il progetto ben coniuga narrazione e teatro, attraverso documenti e invenzione drammaturgica che fanno immaginare un interessante sviluppo scenico. Esso, inoltre, appare in linea con lo spirito mostrato in questi quarant’anni delle Orestiadi di Gibellina, che hanno sempre avuto uno sguardo particolarmente attento alle culture del Mediterraneo, fra tradizione e contemporaneità.”

La rappresentazione, che avrà anche delle contaminazioni video e illustrative, sarà incentrata sul sistema che le autorità egiziane utilizzano per stremare i propri prigionieri politici, mediante la fissazione di udienze ogni quarantacinque giorni e la riconferma della detenzione senza garanzie di difesa né di contraddittorio.

Di appena qualche giorno fa l’ennesima riconferma di altri 45 giorni di detenzione per Patrick Zaki. Le Orestiadi hanno accolto l’appello di tutta la comunità internazionale e la petizione per concedere all’attivista la cittadinanza italiana.

Ultime notizie in diretta

Zingaro, i suoi primi 40 anni

Quarant'anni e non sentirli. La legge che ha dato vita alla Riserva orientata...

Arte pubblica e luoghi sacri. Il murale del cimitero di Trapani fa discutere

Il giudizio non è estetico. Anzi, la questione non viene neppure messa in...

Il ruolo delle dogane nell’export del made in Italy

Gli stati generali dell’export di Marsala sono stati occasione per comprendere anche alcuni...

Un auditorium tutto nuovo per l’istituto Pagoto di Erice

L’Istituto comprensivo Giuseppe Pagoto da oggi ha un auditorium pienamente fruibile al servizio...

Tutto pronto per il debutto

La Pallacanestro Trapani, questa mattina, al PalaConad ha ripreso con gli allenamenti. Settimana...

Trapani, delicato intervento di radicalizzazione chirurgica per metastasi linfonodale

Eseguito per la prima volta nell’UOS di Chirurgia toracica dell’Ospedale Sant’ Antonio Abate...

Pronti per le riprese di Indiana Jones 5

Fervono i preparativi per il colossal con Harrison Ford....

La passione ritrovata

di Federico Tarantino La maglia granata mancava alla gente di...

Droga nella frutta

Nel corso dei controlli effettuati nel weekend, i Carabinieri hanno denunciato, per detenzione...

Altre Notizie di Oggi

I carabinieri restituiscono ai carmelitani di Trapani una pergamena medievale

Ieri pomeriggio i Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale hanno restituito al patrimonio della Basilica dell’Annunziata di Trapani una preziosa bolla...

Incidente mortale a Castellammare del Golfo

Un ragazzo di 22 anni è morto all'alba di oggi in un incidente stradale avvenuto in contrada Bocca Carrubba, nel territorio comunale...

Soccorso allo Zingaro tra SASS e 82° Csar

Intervento congiunto del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano e dell'82° Csar dell'Aeronautica Militare nella riserva naturale orientata dello Zingaro, il secondo in...

Corso antincendio navale per 12 vigili del fuoco del comando di Trapani

Si è concluso il 24 settembre, il Corso “Antincendio Navale” destinato a 12 Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Trapani. Al...

Trapani. Gara di velocità tra auto in via Fardella. Due denunce dei carabinieri.

Una vera e propria gara di velocità tra auto, nel cuore della notte. È accaduto la scorsa notte a Trapani. I...

Possesso di armi da fuoco. A Partanna un arresto dei Carabinieri

Conservava in casa un arsenale di armi modificate e pronte a sparare ed è finito in manette per detenzione di armi clandestine....
Trapani
poche nuvole
22.9 ° C
24.1 °
21.8 °
78 %
4.1kmh
20 %
Mar
23 °
Mer
27 °
Gio
27 °
Ven
25 °
Sab
24 °