Un Polo culturale di enogastronomica

525

di Mario Torrente

Ad Erice, grazie all’istituto Vincenzo Florio, continua a prendere forma una cittadella studentesca assieme ad un vero e proprio centro di formazione e promozione del territorio, cibo e di tutto ciò che ruota attorno ai buoni sapori della tavola ed al patrimonio ericino. L’istituto Ignazio e Vincenzo Florio pochi giorni addietro ha inaugurato i sette nuovi appartamenti realizzati nell’ex hotel Igea di e destinati ai propri studenti, che sempre più numerosi ormai pernottano nel borgo del Monte. Dove sta iniziando a prendere forma polo culturale enogastromomico.

Grazie all’istituto Ignazio e Vincenzo Florio Erice sta diventando sempre più una cittadina studentesca. Ormai, tra il San Carlo e l’hotel Igea più di settanta studenti pernottano stabilmente nel borgo medievale negli appartamenti realizzati nelle storiche strutture, svolgendo, oltre il normale percorso didattico tra lezioni e laboratori, anche le altre attività messe in campo dalla scuola guidata dalla dirigente Pina Mandina, che in questi anni ha ampliato molto l’offerta formativa dell’istituto. E l’obiettivo è di continuare su questa strada , portando ad Erice, oltre che studenti, anche cultura enograstromica.

ASCOLTA L’INTERVISTA ALLA DIRIGENTE SCOLASTICA PINA MANDINA