L’Handball Erice lotta, ma perde a Padova 30-29

Per le ericine non bastano la rimonta e le 15 realizzazioni di Mrkikj

57

Cellini Padova vs Ac Life Style Erice 30-29

Parziali: (18-11; 30-29).

Cellini Padova: Djiogap Y., Djiogap C. 3, Eghianruwa B. 6, Nitcheo 1, Aroubi S., Djiogap V 9, Broch, Meneghini 4, Aroubi F., Prela 1, Eghianruwa S., Enabulele, Danieli, Maffo 6.

Allenatore: Saadi Abderrahman.

Ac Life Style Erice: Colombo 1, Mrkikj 15, Yudica, Coppola 2, Basolu, Gorbatsjova 5, Brkic, Benincasa 1, Iacovello, Losio 1, Ravasz 1, Podariu, Felet, Satta 3.

Allenatore: Fernando Gonzalez Gutierrez.

Arbitri: Marco Di Domenico e Lorenzo Fornasier.

PADOVA. Non basta il cuore dell’Handball Erice, che si spegne solamente nel finale e dopo un’esaltante rimonta. Le ericine, sul campo della Cellini Padova, hanno perso questa sera con il risultato finale di 30 a 29. Una partita che aveva visto le arpie sotto nel punteggio anche di sette lunghezze, ma nel finale, con qualche minuto di ritardo, sono rientrate sul meno uno. Padova, però, è stata lucida a gestire il cronometro, vincendo con merito il match anche grazie alle parate di Enabulele. Non bastano le 15 reti realizzate da Mrkikj, che sembra avere dato una nuova spinta all’Handball Erice in questo girone di ritorno del campionato di serie A femminile Beretta.

Nel pomeriggio ha perso internamente, anche, la formazione dell’Handball Erice, che milita nel campionato di serie A2, contro Teramo per 16 a 28.

PRIMO TEMPO: Avvio di match equilibrato, con un impatto dal buon ritmo di gioco assai godibile. Le ericine, spinte da Mrkikj, hanno trovato delle buone realizzazioni, ma la Cellini Padova è stato abile a sfruttare le occasioni in contropiede, tanto da allungare il vantaggio di tre lunghezze (13’ 8-5). Nella fase centrale della frazione le padrone di casa riescono a mantenere il proprio vantaggio, anche per via di qualche attacco di troppo sprecato dall’Handball Erice (22’ 12-9). Nel finale del primo tempo, la maggiore forza fisica della Cellini Padova ed il rallentamento della velocità del gioco da parte della squadra guidata da Fernando Gonzalez Gutierrez portano le formazioni negli spogliatoi sul punteggio di 18 a 11.

SECONDO TEMPO: La reazione delle ericine tarda ad arrivare, con il tempo che diventa il migliore amico della Cellini Padova, che sembra gestire l’incontro senza troppe difficoltà in campo (13’ 24-17). La gara si accende con l’esclusione dal gioco di Maffo, che ha ricevuto le tre sanzioni di due minuti. Le parate di Brkic e le reti di Satta e Mrkikj fanno accorciare poi l’Handball Erice, costringendo Abderrahman al minuto di time-out (19’ 26-22). La partita aumenta di ritmo, ma è la lucidità quella che predica Fernando Gonzalez Gutierrez chiamando una sospensione (24’ 28-23). Mrkikj e Satta spingono le ericine con due reti che accorciano le distanze e portando la Cellini Padova ad un nuovo time-out (26’ 29-26). Brkic tiene in piedi l’Handball Erice, che trova la realizzazione con Gorbatsjova. Nel finale le ericine hanno il vantaggio di giocare con una giocatrice in più, con Mrkikj che accorcia sul meno uno. Erice però non riesce a recuperare la sfera di gioco in difesa e perde per 30 a 29.