Gli ospiti della casa alloggio per anziani Elisir sono stati ricollocati in altre strutture di accoglienza. Questa una delle emergenze vissute a margine dell’incendio che questo pomeriggio ha devastato un negozio di ferramenta a Salemi. Le fiamme sviluppatesi nell’attività commerciale, ma soprattutto i fumi, hanno poi raggiunto i piani superiori dove c’è la comunità per anziani. Il sindaco di Salemi, Domenico Venuti, gli uffici del comune e la protezione civile hanno provveduto prima a individuare i posti per gli ospiti evacuati e poi hanno provveduto al trasporto. Sul posto diversi operatori del 118 per il trasporto degli anziani. Sul fronte delle fiamme hanno operato 8 squadre dei vigili del fuoco, in totale 50 uomini provenienti da Trapani, Castelvetrano, Mazara del Vallo, Palermo e Agrigento per dare man forte ai loro colleghi del centro belicino. Da Palermo è giunta a Salemi anche una squadra investigativa dei vigili del fuoco per accertare le cause dell’incendio. Tutta l’attività di spegnimento è stata particolarmente critica poiché durante le operazioni sono state registrate diverse esplosioni. Sette delle venti bombole di gas all’intenro della attività commerciale sono esplose: “è un miracolo che non ci siano state vittime, ne feriti – ha commentato il sindaco di Salemi, Venuti -. La situazione sta progressivamente rientrando nella normalità. Già nelle prossime ore tutti potranno fare rientro a casa, ad esclusione, ovviamente degli abitanti della palazzina incendiata”