Conclusa a Partanna la 3^ rassegna letteraria “Letture nel Chiostro”

167

Si è conclusa ieri, al Castello Grifeo di Partanna, la 3^ edizione della rassegna letteraria “Letture nel Chiostro”, che ha preso il via il 4 agosto all’ex Monastero delle Benedettine, dove è proseguita il 12 e il 23 agosto, e il 3 settembre, ospitando Nadia Terranova, Francesco Bozzi, Agata Bazzi e Luciano Ricifari. Ieri, per l’ultimo appuntamento, si è svolta la presentazione del libro di Elvira Seminara, “Diavoli di sabbia”.

“E’ stata anche questa una stagione estiva ricca di cultura – dice il sindaco, Nicolò Catania – . Abbiamo concluso al meglio la rassegna realizzata quest’anno in collaborazione con il Salìber Fest di Salemi. La nostra è una realtà ormai consolidata e con spettatori fidelizzati, in un clima di relax ma anche di impegno e con importanti occasioni di confronto e contaminazioni culturali”.

“Sono molto soddisfatta della rassegna – dice l’assessore alla cultura, Noemi Maggio – che è stata un’esperienza molto bella con ciascun autore che ha dato un taglio diverso dall’altro ma lasciando tutti un segno, così come ogni evento ha aperto canali e contaminazioni all’interno della comunità. Niente dell’intero ciclo è mai stato fine a se stesso. Un grazie va al personale della Biblioteca per il supporto all’iniziativa e al personale comunale per la cura dei luoghi, con la pulizia garantita puntualmente.”

Presenti all’iniziativa anche Rosalia D’Alì, presidente del Distretto Turistico della Sicilia Occidentale, e Renato Alongi, curatore della rete dei Festival letterari della Provincia di Trapani.

“Non posso che ritenermi soddisfatto del risultato raggiunto, che per me è stata una sorpresa – dice Filippo Triolo, direttore artistico della rassegna – . E’ stato bello vedere una comunità così partecipare e una rete di associazioni che in sinergia hanno collaborato agli appuntamenti curati dall’Amministrazione Catania e dall’assessore Maggio. La qualità degli autori che abbiamo presentato è indubbia, e abbiamo aperto e chiuso in bellezza. Felice di aver lavorato a Partanna, dove spero di poter collaborare a ulteriori e nuovi progetti”.