Iniziano oggi in tutta la provincia di Trapani le “Giornate di restituzione al territorio del nuovo modello di formazione per l’inclusione”. Una serie di incontri, workshop, seminari, confronti, scambi esperienziali, che rendono operativo all’interno delle istituzioni scolastiche il progetto “La scuola promessa”.

L’Ufficio Scolastico Provinciale è il motore di una proposta sperimentale che intende travalicare ed implementare la consueta attività didattica, e perfino quella extracurriculare, proponendo un nuovo modello di formazione per l’inclusione. Una proposta immaginata e costruita attorno ad un tavolo interistituzionale per promuovere il benessere scolastico ed educativo.

Del tavolo interistituzionale fanno parte alcune associazioni del terzo settore, operatori sociali e professionisti, sul cui ruolo verrà posto l’accento in una seconda fase, quando il progetto de “La scuola promessa” avrà una accelerazione, proprio attraverso di essi, in direzione di buone pratiche da diffondere in tutte le scuole. Si tratta di strategie di medio e lungo periodo per fare crescere e implementare le competenze dell’intera comunità scolastica.

Quando si usa il termine “comunità scolastica” si deve intendere non solo il personale docente, ma anche i professionisti che orbitano attorno al mondo della scuola (psicologi, psicoterapeuti, pedagogisti, formatori, counselor), le associazioni che operano sul territorio a contatto con i bambini e gli adolescenti, le famiglie.

“La scuola promessa” e il suo modello di formazione per l’inclusione sono stati fortemente voluti dalla proposto dalla dirigente tecnico dell’Ufficio Scolastico Regionale Sicilia Tiziana Catenazzo, che ha già ricoperto anche la funzione di dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Trapani.

L’appuntamento più importante

Nell’ambito delle “giornate di restituzione…” e del progetto de “La Scuola promessa” giovedì 26 Maggio, con inizio alle 15,30 presso il Polo Territoriale Universitario di Trapani si terrà lo “Sharing Day” in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Eugenio Pertini” di Trapani. I lavori saranno introdotti dalla dirigente dell’IC Pertini, Maria Laura Lombardo. Sono previsti interventi di: Stefano Suraniti, Direttore Generale USR Sicilia; Viviana Assenza, Dirigente Tecnico e Dirigente dell’Ufficio XI Ambito Territoriale di Ragusa; Tiziana Catenazzo, già Dirigente Tecnico e Dirigente dell’Ufficio XI Ambito Territoriale di Trapani; Patrizia Fasulo, Dirigente Tecnico USR Sicilia; Sandra Giordano Psicologa, psicoterapeuta e psicodrammatista, partner di Neuroteam; Magda Di Renzo, Psicologa e psicoterapeuta dell’età evolutiva; Rosa Rita Ingrassia, Psicoterapeuta dell’età evolutiva. Francesca Trapani e Maria Luisa Todaro specialiste ABA (Applied Behaviour Analysis – Analisi Applicata del comportamento), porteranno la loro testimonianza.