Erice, Maltese fa ricorso contro De Vincenzi

457

Il TAR Sicilia esaminerà i voti di una sezione dove, secondo i legali del primo dell’avvocato Vincenzo Maltese, ci sarebbe stato un errore di trascrizione

Erice, la composizione del consiglio comunale potrebbe ritornare in discussione. Quanto meno per l’elezione del consigliere comunale della lista Fronte Comune che sosteneva Silvana Catalano a Sindaco. Attualmente, in aula consiliare, si è regolarmente insediato Luigi De Vincenzi ma è stato depositato presso il Tar Sicilia di Palermo, il ricorso con il quale l’avvocato Vincenzo Maltese, primo dei non eletti della Lista “Per Erice Fronte Comune” con 227 voti, ha impugnato il verbale delle operazioni dell’Ufficio Centrale elettorale, oltre agli atti presupposti, connessi e consequenziali, nel quale – secondo lui – è stato illegittimamente proclamato consigliere comunale, Luigi De Vincenzi.
“Con questo ricorso – spiega Vincenzo Maltese, assistito in questo procedimento dagli  Avvocati Antonietta Sartorio e Stefano Polizzotto – si farà chiarezza su un “errore di trascrizione” in sede di spoglio, in uno dei due verbali di una sezione elettorale. Perchè a causa di tale errore i voti da 234 scendono infatti a 227.Con il ricorso viene chiesto in contraddittorio tra le parti, il raffronto dei verbali di tale sezione con le tabelle di scrutinio con conseguente correzione del risultato elettorale. Aspetteremo adesso l’udienza per procedere poi con tale verifica” – conclude Vincenzo Maltese.
Nel merito e una volta accertato tale errore di trascrizione, i legali Sartorio e Polizzotto hanno chiesto di conseguenza la decadenza dalla carica di Consigliere comunale per Luigi De Vincenzi e la contestuale proclamazione per Maltese.