A nuoto per solidarietà

566

Da Formica a Favignana per chiedere l’installazione di scivoli per disabili.

Due protagonisti, Janet Bertolini e Dado Chimieri. Un solo obiettivo: sensibilizzare l’amministrazione comunale di Favignana e le Isole Egadi affinchè provveda all’installazione di scivoli che permettano ai disabili di poter immergersi in acqua in modo agevole . Una “battaglia” realizzata dai due atleti e sostenuta dall’Aquarius nuoto di Trapani. Una traversata di 6 miglia, che hanno portato i due nuotatori da Formica a Favignana.

Il tema dell’accessibilità e delle pari opportunità è una sfida in primo luogo culturale e una battaglia di civiltà” – afferma il presidente dell’Aquarius Sergio Di Bartolo -. Lo sport è promotore di diritti inviolabili e, in questo caso, vuol promuove la produzione di soluzioni e azioni concrete finalizzate a rendere più inclusiva e accessibile la nostra società, permettendo la partecipazione delle persone disabili alla vita sociale. Questa è la giusta strada su cui dobbiamo procedere, non ce ne sono altre”. Speriamo, aggiungiamo noi, che questo ennesimo tentativo dia i suoi frutti. “Anche per questo – conclude il presidente – proprio per cercare di garantire il diritto allo sport, con l’aiuto dell’amministrazione comunale di Trapani e a dispetto di quanto si sente ormai da mesi in Italia dove si parla solo di chiusure, stiamo provando a riaprire l’impianto comunale Tenente Alberti. Al più presto, sulla pagina ufficiale dell’associazione, speriamo di darne notizia in tal senso