Home Cronaca Caso "Dicotti", assolti i due migranti

Caso “Dicotti”, assolti i due migranti

Bichara Ibrahim Tuani, di 32 anni, senegalese, e Ibrahim Amid, ghanese di 27 anni erano accusati di aver provocato disordini a bordo del rimorchiatore italiano Vos Thalassà

Assolti dal gip di Trapani Piero Grillo, “per non aver commesso il fatto”, Ibrahim Tuani, di 32 anni, senegalese, e Ibrahim Amid, ghanese di 27 anni, i due migranti sbarcati la scorsa estate nel porto del capoluogo dalla nave “Diciotti” della Marina Militare Italiana ed accusati di aver provocato disordini a bordo del rimorchiatore italiano Vos Thalassa che li aveva soccorsi al largo delle coste libiche con altre 65 persone. I due erano chiamati a rispondere di minacce, violenza privata, resistenza a pubblico ufficiale e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Il pubblico ministero aveva chiesto per entrambi due anni di reclusione. Il tribunale li ha invece assolti accogliendo la richiesta dei difensori che hanno documentato, attraverso un rapporto stilato dai commissari dell’Unchr, le condizioni di degrado e di violenza a cui vengono sottoposti i migranti imprigionati nei campi in Libia. La vicenda risale allo scorso mese di luglio ed è finita alla ribalta di tutte le cronache locali e nazionali per il solito stop allo sbarco imposto dal ministro dell’interno Matteo Salvini. Dopo ben due giorni in mare, ad autorizzare lo sbarco fu il presidente del consiglio Giuseppe Conte dopo l’intervento del capo dello Stato Sergio Mattarella. La “Diciotti” era intervenuta a seguito di una richiesta d’aiuto da parte del comandante della Vos Thalassa che dopo aver soccorso 67 migranti al largo delle coste libiche aveva  denunciato di essere stato minacciato ed aggredito da un gruppo di migranti che si opponevano alla decisione di far rotta verso il paese nordafricano. Sulla ricostruzione si registrarono dichiarazioni non univoche da parte dei vertici della Vroon, società olandese proprietaria della Vos Thalassa che lavora nel servizio di sorveglianza di una piattaforma petrolifera Total. Il portavoce Cristiano Vattuone intervistato all’epoca dei fatti  dal giornale ‘La Verità dichiarò:  “Nessuna insurrezione a bordo, la situazione è stata ingigantita dai giornali, non c’è stato nessun ammutinamento e nessuno è stato pestato”. In una intervista al Secolo XIX  invece Christopher Savoye, responsabile Affari legali del gruppo disse: “Non abbiamo chiesto di entrare in porti italiani, non siamo trafficanti e abbiamo virato a nord dopo che l’equipaggio ha subito minacce dai migranti”. I due potenziali colpevoli di quelle violenze, ovvero  Bichara Ibrahim Tuani e Ibrahim Amid  vennero arrestati su disposizione della Procura di Trapani il giorno dopo lo sbarco dalla nave della Marina Militare. Oggi l’assoluzione che mette la parola fine sulla vicenda.

Ultime notizie in diretta

Oggi in onda su Telesud

Alle 20 e 30 e alle 23 vi riproporremo gara tre dei play-off...

A Marsala presentata la Governance

Si è insediata nei locali di Palazzo Fici la ‘Governance’ nominata dal sindaco, Massimo...

Incontro tra i presidenti degli Ordini degli architetti

I Presidenti degli Ordini delle tre province di Catania, Palermo e Trapani hanno...

Bonus figlio 2021, ecco i termini per presentare le domande

L’Assessorato Regionale della Famiglia e Politiche Sociali, anche per l’anno 2021, ha previsto...

Tre concerti-tributo a Ennio Morricone. Si terranno nelle tre isole Egadi

Insieme chitarra e violoncello e poi musica al tramonto sugli scogli nelle tre...

La tappa ad Erice di Plastic Free, si punta ad una pulizia straordinaria dei boschi

di Mario Torrente Plastic Free, la campagna di sensibilizzazione contro...

Esecutivo Cisl Palermo Trapani

“E’ il momento di rialzarsi, di rilanciare seriamente l’economia...

Torna Trapanincontra

Prende il via il prossimo 6 luglio la terza edizione di Trapanincontra, la rassegna...

Asu, Scavone e Armao riuniscono tavolo di consultazione sociale

L'assessore al Lavoro, Antonio Scavone, e il vicepresidente della Regione e...

Altre Notizie di Oggi

Carabinieri, un arresto a Mazara per inosservanza degli obblighi

In manette per aver violato l’obbligo di soggiorno. Protagonista un ragazzo di Mazara del Vallo di 24 anni, con alle spalle diversi...

Trapani, crollo parziale del tetto dell’aula bunker

Rischia di essere rinviata l'udienza del processo "Scrigno" prevista per domani. Si lavora alacremente per sistemare la porzione di...

Erice, vicenda Catalano: la Cassazione rigetta il ricorso

La condanna per patteggiamento dell'ex vicesindaco non sarà annullata La Cassazione s'è espressa contro il ricorso presentato dall'ex vicesindaco...

Sequestrati 30 chili di pesce

Oltre 30 chili di pesce non tracciabile sequestrato dalla polizia municipale e dalla guardia costiera di Castellammare del...

D’Alì non è socialmente pericoloso. Lo dice la Cassazione

Nessuna restrizione della libertà personale. D'Alì non è socialmente pericoloso e non dovrà essere sottoposto a obbligo di dimora, come richiesto della...

Trapani, crack nascosto in una siepe. Intervento dei carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Trapani ieri hanno operato un controllo straordinario del territorio. Obiettivo degli equipaggi sulle strade prevenire e contrastare...
Trapani
poche nuvole
26.2 ° C
36.5 °
25.1 °
94 %
3.6kmh
20 %
Mar
30 °
Mer
33 °
Gio
38 °
Ven
36 °
Sab
33 °