La Riserva di Monte Cofano riapre i battenti

Ultimati i lavorio di messa in sicurezza grazie ad un finanziamento di 1 milione e 490 mila euro.

163

La riserva di Monte Cofano ha finalmente riaperto i battenti. Ieri nell’ingresso lato Frassino si è tenuta la cerimonia di taglio del nastro alla presenza dell’assessore regionale Toni Scilla.

Dopo cinque anni di chiusura, due dei quali parzialmente, tornano così ad essere fruibili per escursionisti e visitatori i sentieri vista mare del sito naturalistico. Ciò è stato possibile al termine dei lavori di messa in sicurezza progettati dal Comune di Custonaci, in collaborazione con il dipartimento regionale Sviluppo rurale e territoriale, ente gestore della riserva naturale, e finanziati, per un milione e 490 mila euro, dall’ufficio del Commissario contro il dissesto idrogeologico. E per la cerimonia di inaugurazione a tagliare il nastro, nell’ingresso del lato di Frassino, c’era l’assessore regionale Toni Scilla.

Presenti stamane, oltre a Giacomo Scala dell’ufficio del Commissario di governo contro il dissesto idrogeologico e al dirigente generale del dipartimento Sviluppo rurale, Mario Candore, anche i sindaci del territorio, Daniela Toscano di Erice, Roberto Maiorana di Buseto Palizzolo, Giuseppe Scarcella di Paceco, Giuseppe Peraino di San Vito lo Capo, Nicola Rizzo di Castellammare del Golfo e Giuseppe Morfino di Custonaci, che nelle scorse ore ha firmato l’ordinanza di riapertura della Riserva di Monte Cofano.

ASCOLTA LE INTERVISTE ALL’ASSESSORE REGIONALE TONI SCILLA ED AL SINDACO DI CUSTONACI GIUSEPPE MORFINO