VIVERE LE EGADI, un progetto civico per la rinascita delle Isole

910

Anche alle Isole Egadi, com’è ormai noto, si voterà il 4 ottobre per l’elezione del sindaco e del Consiglio Comunale. Per tale circostanza si è costituito il gruppo Vivere le Egadi, che ha prodotto questa nota:

“Le nostre Isole, le donne e gli uomini, i giovani e le ragazze che ci vivono, stanno attraversando un momento di grande e grave difficoltà.
La crisi prodotta dalla pandemia del Covid, la precarietà economica che colpisce le famiglie e gli imprenditori e le vicende che hanno portato alle dimissioni del sindaco e al commissariamento del Comune, hanno creato nella gente un diffuso senso di fragilità e di sfiducia.
Favignana, Levanzo e Marettimo hanno le risorse umane, culturali economiche e sociali per reagire e rinascere.
Serve un cambiamento reale nei metodi e nella rappresentanza per chiudere definitivamente con la vecchia politica che ha anteposto i particolarismi degli interessi al bene comune, le logiche di potere al benessere collettivo.
Sono enormi le difficoltà che ci consegna una condizione amministrativa e burocratica del comune che viene da lontano. Ce ne dovremo fare carico con grande senso di responsabilità e di servizio.
Con questo spirito diamo vita ad un progetto nuovo di governo delle nostre comunità.
Un progetto civico, inclusivo, capace di raccogliere idee ed esperienze positive e rinnovare la rappresentanza e la presenza nelle istituzioni.
Ci ritroviamo in cammino insieme per questo, donne e uomini di buona volontà, ognuno con il proprio bagaglio culturale – ma senza la propria casacca e oltre la propria appartenenza – per dare vita ad una nuova esperienza amministrativa e di governo delle Isole Egadi.  
Abbiamo chiesto di mettersi al servizio e di guidare questo progetto come candidato a Sindaco a Francesco Forgione, appassionato amico delle nostre Isole, da sempre sensibile dei nostri problemi e da oltre vent’anni presente nelle Egadi. La sua lunga esperienza di deputato regionale e nazionale, che lo ha portato a ricoprire l’importante ruolo istituzionale di presidente della Commissione antimafia del Parlamento nazionale, rappresenta per noi una risorsa e un fattore di garanzia a sostegno della svolta e del cambiamento di cui le nostre comunità hanno bisogno”.
Gruppo promotore VIVERE LE EGADI