Coronavirus, il Presidente del Consiglio Conte firma nuovo Dpcm

750

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il Dpcm 24 ottobre contenente le nuove misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Il Dpcm raccomanda fortemente di “non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità, per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi”. Non ci sono però limitazioni per spostarsi da un Comune all’altro, come si era parlato inizialmente. Non testo firmato dal premier non è stato introdotto nemmeno alcun divieto di spostarsi tra le Regioni.

I ristoranti, i bar, le gelaterie e pasticcerie dovranno chiudere alle 18, sia nei giorni feriali che la domenica. il consumo al tavolo è consentito per un massimo di quattro persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi; dopo le ore 18 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico.

Stop a cinema, teatri, casinò, sale scommesse. Chiudono palestre, piscine, centri benessere e centri termali. Sospese le feste dopo i matrimoni. Nelle scuole superiori scatta la didattica a distanza, già da domani. Spetterà ai presidi decidere la quota della didattica a distanza, che potrà arrivare anche al 100 per cento.

Le nuove misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19 sono stata illustrate dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte nel corso di una conferenza stampa tenuta a Palazzo Chigi.

GUARDA LA CONFERENZA STAMPA DI CONTE