Nella settimana dal 14 al 20 novembre si è registrata in Sicilia una risalita della curva epidemica. I nuovi positivi sono stati 10.839 (+7,65% rispetto alla settimana precedente) con un’incidenza di 225,74 casi per 100 mila abitanti. Il tasso di nuovi positivi più elevato rispetto alla media regionale si è registrato nelle province di Enna e Trapani con 251 casi ogni mille abitanti. Ancora gli anziani i soggetti a maggior rischio.

Nella settimana presa in esame dal dipartimento epidemiologico della Regione le nuove ospedalizzazioni sono aumentate e oltre la metà dei pazienti ricoverati è risultata non vaccinata. La campagna vaccinale prosegue, ma a rilento, anche troppo lentamente. Nella fascia di età 5-11 anni solo il 21,36% ha completato il ciclo primario con due vaccinazioni. Mentre è pari all’89,51% la percentuiale degli over 12 con due vaccinazioni. Infine i vaccinati con terza dose sono pari al 72,37% degli aventi diritto.

Il ministero della Salute ha autorizzato e suggerisce la vaccinazione con la dose booster/aggiuntiva agli over 60, alle persone di elevata fragilità e alle fasce di età over 12. Dal settembre scorso inoltre è consentita, su richiesta degli interessati, la somministrazione dei vaccini aggiornati alle varianti BA.1 e BA.4-5, la cosiddetta quarta dose. Chi ha serie compromissioni del sistema immunitario e per gli over 80 c’è l’accesso anche alla quinta dose.