Il marsalese Maurizio Casano al Campionato Mondiale della Pizza a Parma

153

D𝐚𝐥 𝟓 𝐚𝐥 𝟕 a𝐩𝐫𝐢𝐥𝐞 parteciperà al Campionato Mondiale della Pizza a Parma. Il marsalese Maurizio Casano, titolare dal 1998 della pizzeria ‘La Pergola’, sarà presente all’importante manifestazione di professionisti della pizza a livello internazionale che torna dopo due anni di stop, a causa della pandemia. Si riaccendono i forni, quindi, per il piatto più amato al mondo che si evolve costantemente e interpreta il gusto e la ricerca scientifica in ogni angolo della terra. A Parma, ogni anno, si danno appuntamento più di 770 maestri pizzaioli e chef da tutti i continenti per confrontarsi e sfidarsi. Margherita, marinara, con ingredienti ricercati o tradizionali, senza glutine o con prodotti bio, in Teglia o in Pala: quando si parla di pizza le declinazioni sono tantissime. L’appuntamento è al Palaverdi di Parma, per la 29esima edizione. Il programma della tre giorni, che anticipa le innovazioni del piatto simbolo del Made in Italy, è molto nutrito e ha come clou le appassionanti sfide tra i maestri pizzaioli in arrivo da molte parti del mondo: ad oggi gli iscritti superano quota 500 in rappresentanza di più di 40 Paesi.

Maurizio Casano nei mesi scorsi ha vissuto un’altra bella esperienza nel team di professionisti (della Puglia, del Veneto e della Campania) chiamati per realizzare il 16° Corso di Istruttore di Pizza News School Srl, da Luigi Ricchezza, Tecnico di Grandi Molini Italiani S.p.A. Il corso si è svolto a Bisceglie, con numerosi partecipanti provenienti dall’Italia e da svariate nazioni, tra cui l’Inghilterra, la Svizzera, l’Austria, il Belgio e la Polonia, e Maurizio, che da tempo ha conquistato il titolo di Master Istruttore pizzaiolo, conferitogli proprio da Pizza News School – la Scuola certificata e accreditata in Europa specializzata in corsi di pizzaiolo e istruttore pizzaiolo – conseguito con il massimo dei voti per Istruttore di Pizza Classica, Pizza Napoletana, Pizza in Pala e Pizza in Teglia, era lì in rappresentanza della Sicilia.