Campobello inaugura il Salotto Urbano 

24

«Il Salotto Urbano di via Crispi sarà intitolato al sottotenente Salvatore Bono, illustre cittadino campobellese insignito con Medaglia d’Oro al Valor Militare per essersi distinto in un singolare combattimento, nella Provenza,  contro i tedeschi, la sera dell’8 settembre del 1943, subito dopo la notizia dell’armistizio di Cassibile, quando nessuno sapeva cosa fare, cosa decidere, come affrontare il nemico».

Lo rende noto il sindaco Giuseppe Castiglione, nell’annunciare la cerimonia di inaugurazione del Salotto Urbano, che si terrà sabato 28 maggio, alle ore 10.30, all’angolo tra la via Crispi e la via Umberto I.

Sarà presentato il nuovo spazio pubblico all’aperto allestito dall’Amministrazione comunale all’interno dell’ex ospedale Tedeschi Scuderi, sede nel recente passato del Circolo Nuovo, con l’obiettivo di  ridare vita a un luogo ricco di forza evocativa e che ha rappresentato uno dei principali catalizzatori sociali della comunità.

All’interno dell’area, che è stata recentemente completata con l’inserimento di giochi per bambini, è stato altresì collocato un murale di grandi dimensioni, realizzato dalle artiste Sara Cuttone e Melinda Ingargiola per evocare le feste da ballo in maschera che in passato venivano organizzate all’interno del Circolo Nuovo, mentre le 2 insegne metalliche identificative del salotto urbano sono state realizzate e omaggiate dalla ditta Tecnometal srl.

Sono stati, inoltre, valorizzati un vecchio granaio “ipogeo”, scavato nella roccia sottosuolo, e un’antica stele in pietra, che erano stati rinvenuti all’interno del vecchio immobile.

Dopo la cerimonia di intitolazione del Salotto Urbano, nell’adiacente piazza Addolorata, sarà altresì presentato il “Taxi Sociale”, un autoveicolo attrezzato per il trasporto di cittadini non autosufficienti o con difficoltà motorie, concesso in comodato d’uso al Comune nell’ambito di un progetto di mobilità garantita, che ha già avuto un positivo riscontro sociale grazie al coinvolgimento di diverse attività economiche locali che hanno sponsorizzato l’iniziativa.