«Chiesto a Roma utilizzo navigator per programma “Gol”»

La richiesta dell’assessore regionale al Lavoro Antonio Scavone inviata al ministero del Lavoro. 

50

Estendere l’assistenza tecnica dei navigator ai beneficiari del programma “Gol”, anche se non assegnatari del reddito di cittadinanza. Questa la richiesta dell’assessore regionale al Lavoro Antonio Scavone inviata al ministero del Lavoro. 
«Abbiamo proposto al governo nazionale – spiega l’esponente del governo Musumeci – di estendere il servizio fornito da Anpal Servizi, mediante i navigator, ai sensi del decreto legge n. 50 del 17 maggio 2022. Nella nota inviata chiediamo non solo di applicare la proroga dei navigator per il massimo del periodo previsto ma, sulla scorta dei risultati raggiunti nella gestione dei beneficiari del reddito di cittadinanza, proponiamo di potere disporre della loro assistenza tecnica in favore dei beneficiari del programma “Garanzia di occupabilità dei lavoratori” (Gol), anche se non percettori della misura di sostegno al reddito».
Il lavoro dei navigator, svolto in piena sinergia con gli operatori dei Centri per l’impiego, ha permesso di erogare servizi non solo amministrativi, ma anche di politica attiva del lavoro: orientamento, proposte formative e incrocio tra domanda e offerta attinente ai profili dei soggetti destinatari del reddito di cittadinanza. «Si può senz’altro affermare – aggiunge l’assessore Scavone – che tra i beneficiari del reddito in Sicilia c’è una composita rappresentanza di lavoratori fragili o vulnerabili (giovani Neet sotto i 30 anni, donne in condizioni di svantaggio, persone con disabilità, lavoratori maturi dai 55 anni in su) che si rivolge ai Centri per l’impiego siciliani e rientra tra i destinatari del programma “Gol” di prossimo avvio. Ecco perché utilizzare l’esperienza maturata dai navigator in quest’altro ambito può costituire un valore aggiunto per offrire un servizio migliore ai nostri cittadini in cerca di occupazione».