Si è conclusa la 25esima edizione del Cous Cous Fest

132

Il festival internazionale dell’integrazione culturale ha chiuso i battenti ieri sera. A trionfare l’Italia.

Dieci giorni intensissimi di appuntamenti,gare, cooking show, talk, concerti e case del cous cous. Due campionati, quello italiano e quello internazionale, che hanno portato a San Vito Lo Capo diverse delegazioni dei paesi partecipanti e moltissimi turisti. Questo e molto altro è stata la 25esima edizione del Cous Cous Fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale che si è conclusa ieri sera con il concerto degli Agricantus sul palco spiaggia. Giornata che ieri si è aperta con uno spettacolo e laboratorio alimentare dedicato ai più piccoli, seguito da tre cooking show con protagonisti Andy Luotto, Michele Ciaccio e Francesco Bonomo. Un’edizione, di vera ripartenza dopo quella scorsa, fortemente limitata dalle misure anti-covid, che ha fatto registrare grandi numeri di affluenza e consumazioni. Un evento che continua a riscuotere grande successo e si iscrive di diritto tra le manifestazioni enogastronimiche più grandi d’Europa. Tutti gira intorno ad un piatto di semola, così versatile e suscettibile di versioni, da essere sempre una novità. Per quanto riguarda la gara, sabato sera, a trionfare nel Campionato del Mondo è stata l’Italia, con il suo capitano Pierpaolo Ferracuti, già vincitore del campionato italiano. Al secondo posto la Palestina, al terzo la Tunisia con la chef Hajer Aissi. Un piatto, quello dell’Italia che ha convinto sia la giuria tecnica, presieduta da Paolo Marchi, che quella popolare. Ascoltiamo le emozioni del vincitore

ASCOLTA L’INTERVISTA