Si è insediato il Comitato Tecnico Scientifico per il Contratto di Costa I.M.A.G.O.

69

Si è insediato nei giorni scorsi il Comitato Tecnico Scientifico a supporto del processo di attivazione del Contratto di Costa I.M.A.G.O sottoscritto dalle tre società di sviluppo locale (FLAG – Fisheries Local Action Groups): il Flag Torri e Tonnare del litorale Trapanese, il Flag Isole di Sicilia, il Flag Golfi di Castellammare e Carini.

Il Comitato supporterà in particolare il Flag “Golfi di Castellammare e Carini” soggetto capofila nel percorso di costruzione e attuazione del Contratto di Costa I.M.A.G.O.
E’ stata istituita anche una cabina di regia composta da Pietro Puccio, presidente del Flag Golfi di Castellammare e Carini, Giovanni Basciano, presidente del Flag Isole di Sicilia e Salvatore Quinci, presidente del Flag Torri e Tonnare del Litorale Trapanese.

Del Comitato Tecnico Scientifico fanno parte Cecere Castrese Gianni, Roberto Spataro, Salvatore Ferrara, Francesco Seidita Chiofalo Giuseppe, Carlo Pisciotta, Marco Scarpinato, Davide Bruno e Dorotea Di Trapani. Il coordinatore delle attività sarà Andrea Ferrarella.

La funzione del Comitato sarà quella di indirizzo tecnico-scientifico per le attività di animazione e co-progettazione del Contratto di Costa con gli stakeholders dei territori coinvolti.
II Contratto di Costa, lo ricordiamo, è uno strumento di programmazione partecipata che ha l’obiettivo di immaginare nuovi scenari di sviluppo sostenibile per le aree di riferimento in una logica di coinvolgimento ed ascolto delle istanze territoriali.

II Contratto di Costa I.M.A.G.O. seguirà i principi di: 

1.     sussidiarietà: collaborazione fra istituzioni, cittadini e categorie del territorio e coordinamento con le istituzioni pubbliche;

2.     sviluppo locale partecipato: attraverso il prioritario e fondante ricorso alla partecipazione come unica modalità di interrelazione capace di cogliere l’identità territoriale e trasferirne i caratteri distintivi nelle scelte strategiche di sviluppo locale;

3.     sostenibilità: le comunità insediate definiscono in modo condiviso le misure per la riqualificazione dei territori.

Il Contratto, quindi, attraverso l’integrazione delle politiche e stimolando la capacità di cooperazione e di condivisione, perseguirà molteplici obiettivi: sicurezza, mitigazione e prevenzione dei rischi, riequilibrio ambientale e valorizzazione paesaggistica, uso sostenibile delle risorse, fruizione turistica sostenibile e diffusione della cultura del mare e della blue economy.

Il Flag Torri e Tonnare del litorale Trapanese coinvolge i comuni di Mazara del Vallo, Petrosino, Marsala, Paceco, Valderice, Custonaci, Trapani, Erice, San Vito Lo Capo e numerosi soci privati del settore della pesca.

Il Flag Isole di Sicilia coinvolge i comuni di Favignana, Pantelleria, Ustica, Lipari, Malfa, Leni, S.M. Salina.

Il Flag Golfi di Castellammare e Carini coinvolge i comuni di Castellammare del Golfo, Alcamo, Balestrate, Trappeto, Capaci, Carini, Cinisi, Terrasini, Isola della Femmine.