Il sindaco Giuseppe Castiglione e l’assessore allo Sport Lillo Dilluvio si sono complimentati con i giovanissimi atleti campobellesi per i risultati ottenuti nel Taek Wondo

85

Il sindaco Giuseppe Castiglione e l’assessore comunale allo Sport Lillo Dilluvio, stamattina in Municipio, si sono complimentati con i giovanissimi atleti campobellesi Angelica e Giuseppe Patti per i brillanti risultati ottenuti nel Taek Wondo.

La 13enne Angelica Patti ha, infatti, conquistato il titolo di vicecampionessa italiana “cintura rossa” al Campionato nazionale FITA che si è tenuto al Pala Florio di Bari il 19 marzo scorso, mentre il fratello Giuseppe, di 11 anni, ha ottenuto la medaglia d’argento al campionato regionale che si è disputato il 26 e il 27 marzo scorsi a Mazara del Vallo.

Entrambi gli atleti praticano con grande passione da 7 anni la disciplina olimpica del Taek Wondo nella scuola “ASD Tae Gym” del maestro Tony Maggio a Mazara.

Il Taek Wondo è l’arte marziale più praticata al mondo, che quest’anno ha regalato all’Italia il secondo oro olimpico grazie alla FITA (Federazione Italiana Taek Wondo).

«Mi congratulo con Angelica e Giuseppe Patti, due bravissimi ragazzi che conosco da anni, per i risultati raggiunti e per l’impegno che hanno sempre messo nello sport, distinguendosi tra tanti altri atleti provenienti da tutte le regioni d’Italia»– ha affermato l’assessore comunale allo Sport Lillo Dilluvio.

«Lo sport – ha aggiunto il sindaco Castiglione – è una componente importante per la formazione dei giovani, una esperienza di vita fondamentale per lo sviluppo psicofisico, ma anche sociale. Vedere dei giovanissimi concittadini che portano il nome di Campobello in ambito nazionale e regionale rappresenta, dunque, sempre un motivo di orgoglio sia per le istituzioni sia per l’intera comunità».