«Sappiamo che il rischio idrogeologico diventa particolarmente preoccupante quando arrivano le prime violente piogge. Per questo è stato ripulito in due giornate il canale di gronda che convoglia e fa defluire le acque piovane. Dopo i ripetuti incendi che hanno praticamente fatto sparire gli alberi dalla montagna sovrastante, i detriti che si accumulano non consentono il regolare scorrere delle acque piovane».Lo fanno presente il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore alla Protezione Civile Leonardo D’Angelo

«Grazie al corpo forestale, in particolare al dirigente dell’azienda Foreste Giuseppe Giarrizzo, con disponibilità e collaborazione importantissima per la tutela ambientale, è stata effettuata la pulizia delle parti ritenute più a rischio del canale a partire dalla zona Petrazzi, così da garantire la sicurezza degli abitanti della zona in caso di piogge eccezionali. Ormai pochissimi, a causa degli incendi, gli alberi a sostegno dei versanti montani» concludono Rizzo e D’Angelo.