Il Brigantes va in mare

2001

Varato questa mattina a Trapani il veliero cargo Brigantes, una nave con alle spalle ben 106 di storia che si appresta a vivere la sua terza vita. Questa volta all’insegna del trasporto ecologico delle merci con attività di promozione dei benefici ambientali.

Dopo i lavori di restauro la nave è stata messa in mare questa mattina dai cantieri DaroMarci naval Ferro di Trapani per la sua nuova avventura per i mari di tutto il mondo, questa volta all’insegna della ecostosteinibilità. Si tratta della ex Onice, che per anni era rimasta in disarmo nelle banchine del porto di Trapani. Ma questa imbarcazione nasce come veliero, varato nel 1911 in Germania col nome di Meta. Dopo avere superato i due conflitti mondiali nel 1954 viene rimosso l’apparato velico, diventando a tutti gli effetti un cargo a motore, ribattezzato Onice. Dopo avere navigato per decessi, venne lasciata in disarmo a molo Ronciglio fino a quando, nel gennaio del 2016 cambia proprietà, con l’obiettivo di farlo tornare un veliero da impiegare nel trasporto ecostostenibile di merci tra le Americhe ed il mar Mediterraneo. Lo scafo chiodato in ferro, una volta messo in mare, sarà ultimato con la predisposizione degli alberi per le vele, oltre che di tutto l’armamento. Per vivere la sua terza vita, all’insegna del trasporto ecologico delle merci, col nome di Brigantes.

Mario Torrente

GUARDA IL SERVIZIO

Dopo la cerimonia di varo di stamattina nel cantiere navale DaRoMarci Naval Ferro, le iniziative continueranno questa sera nella banchina del porto dove è stata ormeggiato il Brigantes. Dalle 19 alle 21 ci sarà la veleggiata celebrativa con le vele latine trapanesi, lance pantesche e scuola vela della Lega Navale di Trapani. Dalle 21 alle 23,30 verranno invece proiettati dei filmati, con musica e milonga dei Briganti.