Home Tradizioni Un progetto per il rifacimento del prospetto di San Liberale

Un progetto per il rifacimento del prospetto di San Liberale

di Mario Torrente

Ecco come potrebbe essere la facciata di San Liberale con un nuovo prospetto. L’immagine in copertina è tratta dal progetto predisposto dall’architetto Vito Corte e si rifà al prospetto originario, purtroppo andato perso come avvenuto per tanti, troppi, monumenti e opere a Trapani. Ma questa piccola chiesa, un’autentica capsula del tempo, è riuscita ad arrivare a noi dal 1600 direttamente dai pescatori di corallo. Ed il racconto della loro storia vale sicuramente una passeggiata a pochi metri da quello che fu il mare dell’oro rosso.

Purtroppo da molti decenni la chiesa di San Liberale non ha più un prospetto, di cui è rimasta memoria solo nelle sbiadite foto in bianco e nero. A quanto pare della originaria facciata con il bellissimo campanile resterebbero solo le colonne, che ancora oggi si possono vedere nei pressi del Villino Nasi.

La chiesetta è un vera e propria “bomboniera” di bellezza, fede e tradizione marinara costruita dai corallini trapanesi in onore di San Liberale, secondo la leggenda dopo una pesca straordinaria fatta nel mare dove avvenne il martirio del Santo, nei pressi di Cartagine. È in tutto e per tutto uno dei “gioielli” della città, che meriterebbe di essere valorizzato per come merita, iniziando col rifacimento del prospetto della chiesa.

Ed oltre al progetto predisposto dall’architetto Vito Corte c’è anche, come prospettato dallo stesso professionista trapanese, un’azienda del nord pronta a farsi carico delle spese per la realizzazione della facciata, sponsorizzando l’opera. Gli imprenditori hanno già dato la loro disponibilità all’architetto Corte che ha elaborato il progetto su richiesta del Comitato “Santu Liberanti” di cui fanno parte molti cittadini trapanesi.

Insomma, si sta cercando di riportare la “chiesa degli innamorati” al suo antico splendore, con tutto il suo immenso carico di storia, fede e tradizione che ci riporta indietro nei secoli . Un patrimonio, fatto anche di racconti di mare, religione e leggende, arrivato quasi intatto fino ai giorni nostri per tenere viva la memoria di una Trapani che oggi non c’è più ma che potrebbe proiettare la città verso nuovi orizzonti.

Sempre viaggiando nella “capsula del tempo” costruita col tufo di Favignana nel punto dove i corallini scaricavano il loro carico di oro rosso strappato con “l’ingegnu” dai fondali del Mar Mediterraneo. Per poi diventare capolavori dell’arte e dell’artigianato. O una semplice collana o anello di corallo da donare all’ombra delle mura di San Liberale. Dove una promessa d’amore vale per sempre. Al punto da convolare a nozze entro l’anno.

Tante famiglie trapanesi sono nate tra questi scogli. E forse la “magia” della chiesa degli innamorati continua a dare i suoi frutti anche in questi tempi moderni, dove la bellezza dei luoghi con il sottofondo della risacca e la prospettiva su Monte Erice alimenta da sempre sogni e speranze. Riempiendo i cuori del suo carico più importante. L’amore! Compreso quello per la propria città, per i suoi “tesori” e per tutto il patrimonio da difendere e valorizzare in modo da poterlo trasmettere alle future generazioni nel miglior modo possibile…

Ultime notizie in diretta

Zingaro, i suoi primi 40 anni

Quarant'anni e non sentirli. La legge che ha dato vita alla Riserva orientata...

Arte pubblica e luoghi sacri. Il murale del cimitero di Trapani fa discutere

Il giudizio non è estetico. Anzi, la questione non viene neppure messa in...

Il ruolo delle dogane nell’export del made in Italy

Gli stati generali dell’export di Marsala sono stati occasione per comprendere anche alcuni...

Un auditorium tutto nuovo per l’istituto Pagoto di Erice

L’Istituto comprensivo Giuseppe Pagoto da oggi ha un auditorium pienamente fruibile al servizio...

Tutto pronto per il debutto

La Pallacanestro Trapani, questa mattina, al PalaConad ha ripreso con gli allenamenti. Settimana...

Trapani, delicato intervento di radicalizzazione chirurgica per metastasi linfonodale

Eseguito per la prima volta nell’UOS di Chirurgia toracica dell’Ospedale Sant’ Antonio Abate...

Pronti per le riprese di Indiana Jones 5

Fervono i preparativi per il colossal con Harrison Ford....

La passione ritrovata

di Federico Tarantino La maglia granata mancava alla gente di...

Droga nella frutta

Nel corso dei controlli effettuati nel weekend, i Carabinieri hanno denunciato, per detenzione...

Altre Notizie di Oggi

I carabinieri restituiscono ai carmelitani di Trapani una pergamena medievale

Ieri pomeriggio i Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale hanno restituito al patrimonio della Basilica dell’Annunziata di Trapani una preziosa bolla...

Incidente mortale a Castellammare del Golfo

Un ragazzo di 22 anni è morto all'alba di oggi in un incidente stradale avvenuto in contrada Bocca Carrubba, nel territorio comunale...

Soccorso allo Zingaro tra SASS e 82° Csar

Intervento congiunto del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano e dell'82° Csar dell'Aeronautica Militare nella riserva naturale orientata dello Zingaro, il secondo in...

Corso antincendio navale per 12 vigili del fuoco del comando di Trapani

Si è concluso il 24 settembre, il Corso “Antincendio Navale” destinato a 12 Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Trapani. Al...

Trapani. Gara di velocità tra auto in via Fardella. Due denunce dei carabinieri.

Una vera e propria gara di velocità tra auto, nel cuore della notte. È accaduto la scorsa notte a Trapani. I...

Possesso di armi da fuoco. A Partanna un arresto dei Carabinieri

Conservava in casa un arsenale di armi modificate e pronte a sparare ed è finito in manette per detenzione di armi clandestine....
Trapani
poche nuvole
22.9 ° C
24.1 °
21.8 °
78 %
4.1kmh
20 %
Mar
23 °
Mer
27 °
Gio
27 °
Ven
25 °
Sab
24 °