Violenza di genere, accordo tra Polizia di Trapani e Cotulevi

202

Il questore di Trapani  Salvatore La Rosa ha sottoscritto con l’organizzazione di volontariato “CO.TU.LEVI Contro tutte le Violenze”, rappresentata da  Aurora Ranno, un protocollo d’intesa denominato Zeus e destinato ai “maltrattanti” nei cui confronti è stato emesso un “ammonimento” per atti persecutori o maltrattamenti in famiglia. La normativa in materia, infatti,  prevede che il questore “informi” l’ammonito della possibilità di accedere a percorsi trattamentali specifici offerti dai servizi presenti sul territorio.

“In tal senso – si legge in una nora diramata dalla polizia – si è inteso stipulare un protocollo con un’organizzazione altamente specializzata ed operante nella prevenzione delle “violenze di genere” a livello regionale e nazionale, con lo scopo di intercettare le condotte a rischio. Il trattamento è volto al miglioramento della gestione delle emozioni, nella convinzione che intervenire all’inizio della spirale della violenza è determinante per prevenire la degenerazione dei primi atti, affinché colui che li ha commessi possa fermarsi prima”. Il protocollo prevede una sinergia particolare tra operatori della Questura e della CO.TU.LEVI coinvolti nell’intervento di prevenzione. Il questore, ammonita la persona, la “invita formalmente” a prendere contatto con gli operatori dell’associazione per accedere ad un percorso – gratuito ed a carattere volontario – di riflessione sulle sue condotte moleste, per esempio sulla difficoltà nel controllo della rabbia o anche per un’analisi specifica e professionale delle condotte moleste, violente o vessatorie.