La DMO Valle dei Templi presenta la Costa del Mito che parte da Selinunte

117

La “Costa del Mito”, l’area archeologica più estesa al mondo con 150 km di  di mari, bellezza, archeologia e storia , è stata presentata dalla DMO Valle dei Templi il 28 marzo,  ad Agrigento, nella sede del Parco Archeologico della Valle dei Templi.
Il progetto di marketing territoriale di lungo periodo sarà presentato anche alla BIT, la Borsa Internazionale del Turismo di Milano, in programma dal 10 al 12 aprile 2022.
“Costa del Mito” offre un’esperienza per chi ama archeologia e natura, storia e paesaggio. Un viaggio per filosofi del vivere bene. Una destinazione unica: chilometri e chilometri di spiagge dorate e calette deserte, tre parchi archeologici, sei riserve naturali, l’area monumentale archeologica e paesaggistica più grande al mondo.
A presentare il progetto sono stati i vertici del Distretto, il Presidente del Parco della Valle dei Templi Arch. Bernardo Agrò nella doppia veste di Direttore del Parco di Selinunte,  i direttori dei Parchi Archeologici di Gela, Agrigento  e i sindaci dei Comuni coinvolti.
Costa del Mito è la prima destinazione costiera di Sicilia.
Si rivolge ad un turista predisposto alle emozioni della conoscenza e dell’incontro, al benessere e al metafisico, tra realtà e infinito, tra Gea e Caos. È l’offerta di un’esperienza totale e immersiva che mette insieme cultura e natura lungo la fascia costiera centro-meridionale della Sicilia: il Parco Archeologico e Paesaggistico, uno dei  più estesi al mondo, la Valle dei Templi ; poi Selinunte, con i suoi 350 ettari che incardinano l’area archeologica più densa di monumenti e con la unicità di affacciarsi al mare con i suoi antichi porti e i i cinque chilometri di itinerari interni con tematismi unici come le  “Colture Culturali”  con le quali attraverso i suoi prodotti grani antichi olii e vino, si puo “assaggiare l’Antichità” traguardando i magnifici  tramonti sul mare; quindi, Gela, con l’Acropoli e le Mura Timoleontee di Capo Soprano ed Eraclea Minoa con il suo Antiquarium e il Teatro Greco proteso verso il Mar Mediterraneo. Quattro aree archeologiche per quattro città fondate da coloni greci e una storia di più di tremila anni raccolta ad Agrigento in uno dei musei più importanti d’Europa.
Per la viaggiatrice o il viaggatore della Costa del Mito conta lo stato d’animo. Il viaggio comincia nella mente, ancor prima di partire, poiché sa quali esperienze intende vivere e quali emozioni provare. Costa del Mito incontra il mondo degli antichi Sicani, i borghi ancora intatti, in cui scorre la vita lenta di gente semplice e ospitale. Coincide anche con chilometri di dune di sabbia finissima, di suggestive falesie di marna bianca a picco sul mare, come la leggendaria Scala dei Turchi, e una serie di promontori scolpiti dal vento e dal mare, costituiti dalla stessa pietra con cui furono costruiti i templi.
Costa del Mito è rito, tradizioni e racconto, è la narrazione che nasce dall’incontro con le persone, dalle amicizie che proseguono oltre il viaggio, dalla comunanza con un modo di sentire. Ma è anche il fortunato incrocio con la Strada degli Scrittori, con i luoghi e i romanzi dei più grandi Autori del Novecento.
Il viaggiatore della Costa del Mito sa che saranno stimolate le sue papille gustative col nettare dei migliori vitigni autoctoni o con la gloriosa e storica pasticceria custodita in antichi monasteri.
Costa del Mito offre la possibilità di percorrere millenni di storia in un unicum di città medievali e castelli, come i Borghi più belli d’Italia, Sutera e Sambuca di Sicilia, ma anche monumenti e antiquarium fino a un lago denso di misteri e all’affascinante sito di Monte Adranone, direttamente connessa a Selinunte e della quale costituisce la Kore antica..
Al contempo permette di abbandonarsi a momenti di assoluto relax tra panorami mozzafiato e incontaminati sulla Riserva della Foce del Fiume Platani, immersioni totalizzanti nel silenzio della natura della Riserva Naturale di Torre Salsa ed esperienze sciamaniche nell’entroterra sicano.
Costa del Mito offre infatti le mete meno affollate della Sicilia, in cui l’esperienza degli incontri con persone e realtà, di condivisione di valori e saperi, avviene in modo spontaneo e senza intermediazioni: l’esperienza della conoscenza delle antiche arti della panificazione, dell’intreccio, del ricamo, della pasticceria, della ceramica, del corallo, è un’offerta di benessere intrisa di bellezza, umanità, vita.
Per questi motivi Costa del Mito sarà una delle destinazioni di punta che la Regione Siciliana ha deciso di presentare alla prossima Borsa Italiana del Turismo a Milano.
Il Direttore del Parco di Selinunte Arch. Bernardo Agrò ospiterà nei prossimi giorni la presentazione del progetto, che prevede la partecipazione degli operatori economici e turistici territoriali,  con attività volte alla promozione e alla divulgazione delle attività e i nuovi percorsi dell’area monumentale con Coopculture, con gli eventi che costituiranno la nuova stagione del più grande attrattore culturale d’europa.